Menu
Cerca
La perquisizione in Vanchiglia

Produceva la marijuana in casa e la nascondeva tra i libri del suo negozio

Fermano un uomo con diverse dosi di cocaina e gli perquisiscono casa. Gli agenti scoprono così una libreria in cui viene nascosta della marijuana.

Produceva la marijuana in casa e la nascondeva tra i libri del suo negozio
Cronaca Torino, 13 Giugno 2020 ore 11:09

Durante i controlli in zona Vanchiglia, gli agenti hanno fermato un uomo scoprendolo in possesso di diverse quantità di stupefacente. La perquisizione in casa sua però rivela che anche un altro uomo del palazzo nasconde della droga.

I controlli in zona Vanchiglia

I poliziotti del Commissariato Dora, coadiuvati dal locale Reparto Prevenzione Crimine e dalle unità cinofile, mercoledì mattina, 10 giugno 2020, durante i controlli straordinari in zona Vanchiglia hanno bloccato un cittadino italiano trovato in possesso di diverse dosi di cocaina. Gli agenti sono poi passati alla perquisizione di casa dell’uomo, non distante dal Campus universitario.

La perquisizione a casa

All’interno del domicilio le Forze dell’ordine non trascurano nulla. Viene perquisita anche la cantina di casa dell’uomo. Anche qui i poliziotti non trovano nulla. Il cane anti droga Naik però continua a segnalare con insistenza la porta di un’altra cantina, di proprietà di una libreria, a cui è collegata con una scala interna.

L’altra cantina

Gli agenti hanno quindi perquisito anche la cantina e la libreria. L’accertamento dà esito positivo: dentro una scatola di cartone infatti sono nascosti una busta sottovuoto contenente 415 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e alcuni grammi di hashish.

Il titolare della libreria è collaborativo durante il controllo nella sua mansarda. A casa dell’uomo gli agenti hanno rinvenuto 3 serre di ampie dimensioni, complete di attrezzatura per la coltivazione, filtri, lampade, ventilatori. Un tavolo invece era pronto per il confezionamento delle dosi. Diversi barattoli in vetro con dentro oltre 100 grammi di marijuna eran invece nel salotto. Nel cassetto del comodino vicino al letto: 2.500 euro in contanti. Il titolare della libreria è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, la libreria è stata sottoposta a sequestro.