Emergenza Covid a Settimo

Pacchi spesa, previste altre due consegne extra

Il grande lavoro svolto ha reso possibile aiutare 900 famiglie in difficoltà.

Pacchi spesa, previste altre due consegne extra
Cronaca Settimo, 31 Maggio 2020 ore 08:48

Pacchi spesa, previste altre due consegne extra.

Pacchi spesa

E’ stato completato nella giornata di sabato 23 maggio un ulteriore giro di consegna dei cesti spesa per i cittadini che, per far fronte all’emergenza, si erano rivolti all’Amministrazione comunale di Settimo. Si tratta del sesto passaggio di consegne effettuato dall’inizio dell’attività da parte del Comune di Settimo. «Avrebbe dovuto essere l’ultimo giro – spiega l’assessore al sociale Angelo Barbati -, ma grazie al risparmio ottenuto con l’acquisto diretto dei prodotti, il Comune è riuscito a programmare altre due consegne» che, appunto, diventeranno otto. «Questo ci consentirà di continuare ad aiutare, ancora per qualche giorno, oltre 900 persone, molte delle quali ci hanno scritto spiegandoci di essere ancora in difficoltà».

La prima delle prossime due consegne straordinarie, le cui date saranno individuate e comunicate nei prossimi giorni, sarà dedicata al fresco (frutta e verdura), mentre la seconda sarà di un cesto spesa contenente prodotti alimentari «secchi» e altri generi di prima necessità.

Il risparmio

«Con uno stanziamento che avrebbe dovuto coprire solo il mese di aprile, siamo riusciti ad arrivare a giugno – sottolinea l’assessore Barbati -. E’ più di quanto ci saremmo aspettati di poter fare e anche se siamo consapevoli di non aver risolto tutti i problemi delle famiglie di Settimo, il grande lavoro svolto, prima di tutto dai volontari, ha reso possibile aiutare oltre 900 famiglie in difficoltà». «I cesti spesa – conclude – sono stati un bell’esempio di come la Città ha reagito di fronte alle criticità. Al di là della grande partecipazione in termini di volontariato, abbiamo dimostrato che la comunità di Settimo è forte e questo è un bel risultato che fa guardare con un po’ di ottimismo alla ripartenza che, non nascondiamocelo, sarà difficile. Servirà conservare questo stesso spirito».
L’impiego di numerosi volontari, inoltre, ha permesso di garantire la consegna dei pacchi spesa per le persone in difficoltà nel più breve tempo possibile. Per quanto riguarda gli ultimi «giri», infatti, la macchina della solidarietà è riuscita a evadere tutte le consegne in una sola giornata di lavoro. Oltre novecento confezioni distribuite nell’arco di un solo giorno, un risultato che all’inizio dell’emergenza non era affatto così scontato.

TORNA ALLA HOME PAGE