La tragedia

Omicidio di Torino, proseguono le indagini VIDEO

Le due vittime erano residenti a Baldissero, in collina, nei pressi di Superga

Settimo, 14 Luglio 2020 ore 17:47

Omicidio di Torino, proseguono le indagini.

Omicidio di Torino

Proseguono le indagini da parte del nucleo investigativo dei carabinieri del Comando Provinciale di Torino per stabilire l’effettiva dinamica dell’omicidio dei due coniugi, avvenuto nella tarda serata di ieri nel quartiere Mirafiori di Torino, ad opera del figlio trentenne, residente in città.

Le vittime risiedevano a Baldissero Torinese

Le vittime sono Pierfrancesco Ferrero di 69 anni e Marina Valetti di 60 anni, che erano residenti a Baldissero Torinese, nella zona collinare nei pressi di Superga. Uccisi dal loro figlio Daniele. Per futili motivi, sembra risultare dai primi accertamenti. Un dramma che si è scatenato dopo una lite avvenuta durante la visita dei genitori a casa del ragazzo. Una famiglia riservata e che non era solita frequentare la vita sociale del paese – si racconta in collina -. Nonostante questo in tutta la collina, ai piedi della Basilica, si respira un clima di profonda tristezza per la tragedia che si è consumata nella serata di ieri.

I fatti

Intorno alle 23.30 di ieri sera, lunedì 13 luglio 2020, a Collegno  una  pattuglia di Carabinieri ha  controllato un giovane italiano che si aggirava a piedi  in stato confusionale e si sono accorti che aveva le mani sporche di sangue. Il ragazzo è stato portato in Caserma, dove ha confessato di avere ucciso i genitori nella casa a Mirafiori. Nel pomeriggio di ieri, al culmine di un litigio per futili motivi, il ragazzo  avrebbe accoltellato a morte i genitori che si erano recati presso la sua abitazione per fargli visita.

Dopo la confessione il giovane è stato tratto in arresto.

Leggi anche: Duplice omicidio a Torino: un giovane di trent’anni ha ucciso i suoi genitori 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità