Cronaca
SETTIMO

Maugeri: «Parco Castelverde in uno stato di degrado»

Con un post su Facebook il consigliere dell’opposizione ha attaccato la maggioranza.

Maugeri: «Parco Castelverde in uno stato di degrado»
Cronaca Settimo, 12 Agosto 2022 ore 07:00

«Erba alta, palizzata in legno distrutta e pericolante, degrado più totale e insicurezza». Lo stato di incuria del parco Castelverde è stato denunciato qualche giorno fa dal neo segretario della Lega, Manolo Maugeri.

Maugeri: «Parco Castelverde in uno stato di degrado»

«Erba alta, palizzata in legno distrutta e pericolante, degrado più totale e insicurezza». Lo stato di incuria del parco Castelverde è stato denunciato qualche giorno fa dal neo segretario della Lega, Manolo Maugeri, attraverso un post pubblicato su Facebook in cui il consigliere di opposizione, innescando la trama ideale di una sorta di polemica di mezza estate, ha deciso di usare solo bastone verso il lavoro svolto dall'Amministrazione a guida Pd. «È già in vacanza?», domanda provocatoriamente Maugeri, mentre si ritrae in un selfie in cui mostra l'altezza dell'erba presente all'interno dell'area verde di via De Francisco, sancendo il fischio di inizio di una partita che si è giocata, per diverse ore, sul campo social. «Questa è la condizione in cui versa il parco Castelverde di Settimo, a Borgo Nuovo», scrive Maugeri, rincarando immediatamente la dose. «Per forza – prosegue -, qui siamo in un quartiere considerato di serie B e non nella vetrina del centro storico, dove tutto deve essere perfetto (ma non lo è nemmeno lí)». E infine la stoccata sulla prossima campagna elettorale, quella che, secondo il consigliere, cambierà l'attenzione dell'Amministrazione verso le periferie del territorio. «Non vi preoccupate, cari concittadini, che a sei mesi dalle elezioni amministrative del 2024 sarà tutto perfettamente in ordine», ha chiosato Maugeri in un post subissato da reazioni e commenti, in cui è stata rispolverata quella promessa della giunta che garantiva come «L'erba in tutta la città non avrebbe mai superato i trenta centimetri».

La risposta dell'Amministrazione

E se, da un lato, tanti si sono schierati a sostegno del consigliere, avallando la denuncia di Maugeri e segnalando criticità anche in altre zone del territorio, a fare da contraltare, non è mancata, dopo poche ore dalla pubblicazione del post, la replica pungente dell'Amministrazione. «Il Castelverde è uno dei tre grandi parchi urbani della città e su questi non sono in vigore le regole del taglio dell’erba previste nel resto della città, ma ci sono delle regole differenti, per preservare un modello più naturalistico delle aree», ha commentato l'assessore all'Ambiente, Alessandro Raso, spiegando che «Il taglio dell’erba, in questi parchi, è gestito dal consorzio irriguo e dagli agricoltori che, volutamente, seguono il ciclo stagionale e provvedono ad un numero di passaggi limitato, uno dei quali previsto entro il 15 agosto, per seguire quei criteri di tutela ambientale spesso auspicati ma poi ampiamente criticati da chi non conosce la materia», ha aggiunto Raso, ricordando che evitare di tagliare il verde dove non strettamente necessario permette «di mantenere il più possibile l’umidità del terreno, in attesa delle nuove piogge». Un piccolo scontro social che si è affievolito con la risposta dell'assessore, che ha colto l'occasione per elencare alcuni interventi conclusi proprio in quella zona, come la realizzazione dell’area cani, e per presentare quelli in programma entro la fine dell'anno, tra cui «la sostituzione completa della palizzata» e «la rimozione degli alberi malati, controllati proprio in queste settimane dall’agronomo».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter