L'inchiesta

Mascherine vendute a prezzi esagerati, venti denunciati dalla Guardia di Finanza

Venti commercianti maldestri hanno approfittato del panico generale per incrementare i guadagni.

Mascherine vendute a prezzi esagerati, venti denunciati dalla Guardia di Finanza
Settimo, 27 Febbraio 2020 ore 10:57

Sono venti i denunciati dopo l’inchiesta della Guardia di Finanza di Torino per le mascherine vendute a prezzi esagerati.

Mascherine vendute a prezzi esagerati

Il panico diffuso per il contagio da Coronavirus ha fatto scattare la corsa alle mascherine di protezione. E’ proprio per questo che le 20 persone denunciate dalla Guardia di Finanza hanno approfittato della situazione di preoccupazione nazionale per speculare e ricavare guadagni attraverso la vendita on-line. Fino ad arrivare a vendere le mascherine filtranti a 5000 euro.

L’operazione

Commercianti maldestri che hanno maggiorato il prezzo di vendita delle mascherine di protezione rispetto al corrente valore di mercato, ma che hanno anche esplicitato il richiamo “Claims” a indicare una protezione totale dal Covid-19. Sono stati i militari della Guardia di Finanza di Torino, coordinati dal Pubblico Ministero Alessandro Aghemo della Procura della Repubblica del capoluogo, a identificare in pochi giorni 20 soggetti che sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di frode in commercio.

L’indagine non si ferma

Il risultato investigativo ottenuto dalle Fiamme Gialle torinesi è solo il primo tassello di un’attività di inchiesta più ampia che, in queste ore, si concretizza con una lunga serie di perquisizioni che si stanno svolgendo in Liguria, Lombardia, Marche, Campania e Calabria.

Migliaia di prodotti sequestrati

I Baschi verdi della Finanza di Torino, insieme ai colleghi dei reparti competenti per territorio, stanno procedendo al sequestro di migliaia di mascherine, purificatori per ambiente, visiere e addirittura copri wc. E lo stesso vale per una lunga serie di articoli che sono destinati alla protezione delle vie respiratorie. L’obiettivo è quello di stroncare sul nascere fenomeni speculativi di questo genere in questo momento di apprensione generale.

Come spiega una nota della Guardia di Finanza di Torino:

Tutti questi articoli di protezione sono sì efficati ma non garantiscono una protezione totale. Questa, infatti, dipende dalla tipologia di mascherina e da come viene utilizzata. Nonostante le raccomandazioni diffuse dalle autorità, in molti continuano ad acquistare le mascherine chirurgiche monouso, tanto che diverse farmacie segnalano di aver esaurito questi prodotti.

Si tratta di dispositivi in grado di proteggere da spruzzi o secrezioni biologiche, ma non da aerosol fini come quelli del virus.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità