Cronaca
Settimo Torinese

Le Atc ripulite dai rottami e dalle auto abbandonate

Gli agenti della Polizia locale nei giorni scorsi hanno effettuato una serie di sequestri di vetture parcheggiate ormai da anni e divenute dei relitti

Le Atc ripulite dai rottami e dalle auto abbandonate
Cronaca Settimo, 22 Luglio 2022 ore 17:08

Le Atc ripulite dai rottami e dalle auto abbandonate.

Atc

L’immagine emblematica è quella di una donna che, prima di lasciare il parcheggio a bordo della sua utilitaria, si ferma, abbassa il finestrino e ringrazia gli agenti della polizia locale settimese. «Finalmente, era ora». Il riferimento è a quelle auto, abbandonate da anni e divenute ormai dei rottami che fungevano da discariche a cielo aperto, parcheggiate da tempo immemore e rimosse nel pomeriggio dello scorso giovedì, 14 luglio 2022.

L'operazione

Sette in totale. Il blitz effettuato nei giorni scorsi in via Don Gnocchi dalla Polizia locale di Settimo rientra in un preciso piano di «pulizia» delle aree di pertinenza delle case popolari gestite dall’Atc, l’Agenzia territoriale per la casa. Quello dell’abbandono dei veicoli, come spiegano proprio da Atc è un «fenomeno piuttosto nei complessi di edilizia sociale e purtroppo non sempre di rapida soluzione». Prima che un’auto possa essere rimossa, evidentemente, deve trovarsi in «condizioni da far presumere lo stato di abbandono», come ad esempio se, «è privo della targa di immatricolazione o del contrassegno di identificazione o di parti essenziali che ne fanno, sostanzialmente, un rifiuto». Come è accaduto per alcune delle vetture che sono state rimosse nei giorni scorsi dai civich settimesi. «Non se ne poteva più - spiega una residente - c’erano auto in condizioni talmente tanto pietose che faceva orrore persino passarci accanto». Alcune erano diventate delle vere e proprie «discariche», come vale ad esempio, per una station wagon rimossa dal carro attrezzi. Sacchi dell’immondizia, cartoni della pizza e persino mozziconi di sigarette. «Non è possibile - commenta un anziano - che ci si debba sempre nascondere dietro il dito dell’indigenza e della difficoltà economiche. Sono veramente tantissime le famiglie che vivono in questi palazzi e che si trovano in difficoltà, ma veramente poche si lasciano andare a questi comportamenti: sono tanti quelli che nonostante i problemi familiari o economici fanno di tutto per mantenere un minimo di dignità e di comportarsi rispettando il prossimo».

I controlli

I controlli effettuati dai civich nei giorni scorsi proseguiranno ancora, presumibilmente anche in prossimità degli altri stabili sul territorio di Settimo. Oltre alle sette auto rimosse, intanto, sono almeno una decine quelle in fase di «controllo» e accertamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter