Il progetto

Il laboratorio Gunetti dona il pane ai più bisognosi: “Così diamo il nostro aiuto”

Da settimane con le mani in pasta, i fratelli Gunetti con il loro pane sfornato a Sciolze, senza grassi animali, stanno aiutando tante famiglie bisognose a Torino e in provincia.

Il laboratorio Gunetti dona il pane ai più bisognosi: “Così diamo il nostro aiuto”
Settimo, 24 Aprile 2020 ore 19:08

Il laboratorio Gunetti dona il pane ai più bisognosi: “Così diamo il nostro aiuto”.

Il laboratorio Gunetti aiuta nell’emergenza

Nonostante la sospensione delle attività, i fratelli non si sono fatti scoraggiare e hanno dato vita a un progetto di solidarietà. È la storia del laboratorio Gunetti di Sciolze. Hanno approfittato del periodo di sospensione delle attività, imposte dall’emergenza sanitaria, per cimentarsi in nuove attività di sostegno e di aiuto alle persone più bisognose. Maikol e Massimo Gunetti hanno le “mani in pasta” da settimane ormai, impegnati nella preparazione di pane da donare alle famiglie in difficoltà, attraverso il Gruppo Abele e Acmos, a Torino, e i Padri Somaschi, a San Mauro.

Il progetto

I fratelli Gunetti, entrambi tecnici delle arti bianche, diplomati alla scuola Beccari di Torino, famosi per la produzione di paste di meliga, spiegano com’è nata l’iniziativa:
“Giovaninrete ha lanciato questo progetto, insieme a Generazione Ponte, coinvolgendoci. Questo pane, inizialmente destinato alla vendita, è a lievitazione naturale e senza strutto, ad alta digeribilità e con importanti caratteristiche organolettiche. Va bene quindi per qualsiasi consumatore, diversamente da altre tipologie di pane che hanno grassi animali”.

Le consegne

Due giorni di lavoro per preparare il pane, prodotto nel laboratorio Gunetti, a Sciolze, e che viene consegnato a diverse realtà solidali che si occupano della distribuzione.
“Sono d’accordo il Gruppo Abele e con i Padri Somaschi per una consegna alla settimana. Recapitiamo circa dieci chili, in forme da un chilo ognuna, ma in base alla domanda ne produciamo di più o di meno. Tutta la parte di distribuzione viene invece gestita direttamente da queste organizzazioni”.
Un’attività parallela, dalla finalità benefica, che si aggiunge a quella del laboratorio sciolzese:
“Abbiamo aperto a dicembre, producendo qualche panettone. In occasione di Pasqua abbiamo intensificato la produzione di colombe, prevedendo la consegna a domicilio per tutti i nostri clienti”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità