San Mauro Torinese

La sala Antonetto possibile centro vaccinale per la città

'E' stato già fatto anche un primo sopralluogo

La sala Antonetto possibile centro vaccinale per la città
Cronaca 10 Aprile 2021 ore 08:21

La sala Antonetto possibile centro vaccinale per la città

Centro vaccinale

A San Mauro i medici di base, se ne avranno a sufficienza, somministreranno i vaccini per il Covid 19 nella sala Irma Antonetto, presso il Centro Polifunzionale di via XXV Aprile 66.
Ad annunciarlo è stato il sindaco Marco Bongiovanni durante il Consiglio comunale di lunedì 29 marzo, rispondendo all’interrogazione della capogruppo del Partito Democratico, Maria Vallino, la quale chiedeva se fossero stati identificati spazi atti alla somministrazione del vaccino proprio nel Comune di San Mauro.
«Questo è un momento difficile e c’è la necessità che si faccia in fretta a vaccinare le persone. Sentiamo dire che bisogna arrivare a cinquecentomila vaccinazioni al giorno e per fare questo c’è bisogno sia di personale che di spazi. I sanmauresi che fortunatamente hanno già potuto avere il vaccino non si sono vaccinati a San Mauro, ma a Settimo, a Chivasso o altrove».

La scelta

Domanda alla quale il sindaco ha risposto indicando la sala Irma Antonetto. «Ero stato contattato dai medici di base due settimane fa perché gli era stato comunicato che parte delle vaccinazioni sarebbero passate tramite loro e quindi ci siamo attivati per trovare un luogo adeguato dove poter fare una sorta di circuito di entrata e uscita. Proprio l’altra domenica siamo andati a fare un sopralluogo e questa settimana la ditta delle pulizie ha fatto una pulizia più approfondita - ha spiegato il sindaco -. Comunque a livello territoriale possiamo ritenerci fortunati perché per i sanmauresi è comodo l’ospedale di Settimo. Come collina invece è stata fatta una proposta da tutti i sindaci per istituire un altro centro vaccinale su Gassino e i medici sanmauresi si sono resi disponibili».
Ma trovato il luogo sembra mancare la materia prima. «Il problema è che i medici non avranno vaccini a sufficienza. Le ultime notizie sono che l’Asl passerà solo 10 vaccini a medico e questo va in contrasto con quello che è la previsione delle cinquecentomila somministrazioni giornaliere - spiega -. Appena saranno disponibili, i nostri medici potranno iniziare a vaccinare».

Le alternative

Una location, quella della sala Antonetto, che non ha del tutto convinto la capogruppo del Partito Democratico, Maria Vallino. «La sala Antonetto non è piccola rispetto alla gente che potrebbe entrare? Anche perché le persone devono attendere 15/20 minuti per l’insorgere di possibili fenomeni allergici e quindi necessita spazio. Sarebbe meglio trovare degli spazi più ampi». Dubbio al quale il sindaco Bongiovanni ha risposto indicando una seconda possibile ubicazione. «Di un altro spazio avevamo parlato anche con la Pms, società che gestisce il PalaBurgo, ed eventualmente sarebbe a disposizione il palazzetto, la parte dell’atrio - spiega -. Comunque nel sopralluogo fatto in sala Antonetto con i medici si era visto che andando a occupare per una mezza giornata o una intera, la sala era sufficiente. I medici ci hanno chiesto di avere anche un defibrillatore e noi ne abbiamo preso uno dalla polizia locale che ne aveva in esubero, qualora ci fosse la necessità di avere anche l’ambulanza parleremo con la Croce Verde. Anche la Croce Rossa, se necessario, ha offerto la propria disponibilità».