Al Supernalotto

La fortuna “bacia” Gassino

E' stato centrato un cinque da 21 mila euro

La fortuna “bacia” Gassino
Settimo, 25 Luglio 2020 ore 07:32

La fortuna “bacia” Gassino

La fortuna

Centrato un “cinque” da 21 mila euro alla tabaccheria Molena. Baciati dalla dea bendata un gruppo di operai, che tentava la fortuna da qualche mese. Ci provavano da un po’, quei dieci lavoratori, la cui identità rimane un mistero. «Ovviamente non posso rivelare di chi si tratta, ma hanno cominciato a tentare qualche mese fa, dividendo le puntate» racconta Fiorenzo Molena, titolare della tabaccheria di via Chivasso. E così, giovedì 16 luglio la Dea Bendata li ha premiati per quella combinazione di numeri.

Il racconto

«Hanno chiesto una schedina del SuperEnalotto, non ricordo se da 4 o 5 euro, e hanno scelto autonomamente. La vincita è stata di 21.682,66, esentasse 17.496 euro. In venti anni di attività è la prima volta che mi capita di veder prendere una cinquina». La tabaccheria, pur non essendo estranea alla fortuna, non aveva mai visto un colpo così. «Era già capitato che venissero centrate al Lotto delle quaterne da 30 o 40 mila euro. Il cinque, invece, non era ancora stato preso, sebbene la cifra vinta sia più piccola». Forse anche perché l’ultimo “sei” è stato realizzato una settimana fa, il 7 luglio, a Sassari, per un jackpot di 59,4 milioni. In Piemonte, invece, sfugge dal lontano 2011, quando a Castellazzo Bormida l’Epifania portò con un giorno di ritardo, il 7 gennaio, una vincita di 13,5 milioni (fonte: Agipro). Una bella soddisfazione, per Fiorenzo, essere stato testimone di questo “quasi jackpot”. «Quando è arrivato in via telematica il responso mi sono sorpreso. Ho pensato “Allora si può vincere davvero a questo gioco!”». Uno tra i dieci fortunati si è già recato alla tabaccheria Molena per riscattare la schedina, che permetterà loro di ritirare presto la vincita.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità