Il caso

Furti di rame al cimitero di San Mauro

Difficile poter ricostruire la dinamica dei fatti in quanto le telecamere sarebbero da mesi fuori uso

Furti di rame al cimitero di San Mauro
Pubblicato:

Ancora furti al cimitero. Ancora il camposanto nel mirino dei malviventi. Nella notte tra il 14 e il 15 gennaio sono stati asportati i pluviali in rame da almeno sette tombe di famiglia, che vanno a sommarsi agli ormai consueti furti di fiori.

Telecamere fuori uso

Sarà assai arduo, tuttavia, ricostruire la dinamica dei fatti e individuare i responsabili del furto dell’«oro rosso». Le telecamere all’esterno del cimitero sarebbero fuori uso da mesi e non avrebbero immortalato né i banditi che lo hanno trafugato né tanto meno movimenti sospetti in via Superga o nelle zone limitrofe.

I malviventi avrebbero quindi avuto tutto il tempo per agire indisturbati e senza dare nell’occhio.

L'intervento dei consiglieri di minoranza Antonetto e Bongiovanni

I famigliari dei defunti dalle cui tombe sono state sottratte le gronde si sono rivolti ai consiglieri di minoranza Paola Antonetto e Marco Bongiovanni. «Sono fatti che lasciano l’amaro in bocca – commenta Antonetto –, vili e irrispettosi. D’altro canto sono anni che nel nostro cimitero si verificano furti. Questo significa che merita un’attenzione diversa. Forse non è abbastanza custodito, illuminato, è coperto da piante molto alte». «E se le telecamere funzionassero – aggiunge in coro con Bongiovanni, chiedendone l’immediato ripristino – un aiuto lo garantirebbero».

L'avviso del Comune a segnalare eventuali furti

Ma le segnalazioni sono arrivate anche al Comune, e proprio l’amministrazione, attraverso un avviso, invita i proprietari delle tombe di famiglia prese di mira a sporgere denuncia alle autorità competenti.

«Si avvisa – si legge sul cartello fatto sistemare dal Palazzo Civico – che nella notte tra il 14 e il 15 gennaio 2024 sono stati compiuti furti di falderia in rame. Siete pregati di controllare e contattare le autorità di pubblica sicurezza per gli adempimenti del caso».

«So che i cittadini colpiti si stanno interfacciando con le forze dell'ordine e i nostri uffici per capire come muoversi» aggiunge l’assessore ai servizi cimiteriali Emanuele Durante. «Siamo dispiaciuti e valuteremo in questo giorni col nuovo comandante di Polizia Locale come intensificare la sicurezza fuori il cimitero».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali