A Torino

Era agli arresti domiciliari ma spacciava sotto casa

E' stato dunque arrestato per violazione della Legge sull’Immigrazione e per evasione.

Era agli arresti domiciliari ma spacciava sotto casa
Cronaca Torino, 01 Agosto 2020 ore 14:51

Era agli arresti domiciliari ma spacciava sotto casa

Agli arresti domiciliari

Aveva cercato di adottare tutti gli accorgimenti necessari per non essere scovato,  ma a un 25enne di origine marocchina  alla  fine è andata male. Pur essendo agli arresti domiciliari, infatti, è stato scoperto, dagli Agenti della Volante in servizio mentre spacciava droga nei pressi dello stabile in cui risiedeva.

I fatti

Il giovane è stato notato dagli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia, che mentre erano in transito, sono stati notati dal suo nervosismo. I poliziotti lo hanno osservato da posizione defilata, vedendolo poi prendere  il telefono, dicendo “Muoviti, ti sto aspettando” a qualcuno. Da lì a poco si è aperto il portone dello stabile e ne è uscito un giovane di etnia maghrebina, che si è avvicinato alla persona che lo attendeva. A questo punto gli agenti si sono fatti vedere per effettuare un controllo, ma il 25enne riusciva a fuggire lanciando sotto un’auto diversi involucri contenenti circa 20 grammi di eroina e cocaina, che veniva in seguito recuperata dai cinofili.Dalle indagini gli agenti hanno poi appurato che il ragazzo fermato per spaccio  viveva proprio nello stabile in cui era stato visto.  La perquisizione effettuata nel suo appartamento ha cnsentito il ritrovamento di oltre 7500 euro in contanti, di probabile provenienza illecita, considerato anche che l’uomo non ha un lavoro stabile. Il giovane è stato dunque arrestato per violazione della Legge sull’Immigrazione e per evasione.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità