Servizio ospitato all'ospedale di via Santa Cristina

E’ ancora caos rinnovi per la patente: «Ci stiamo lavorando»

Dall'Asl: "Stiamo cercando di rinforzare il servizio. Rassicuriamo tutto il nostro impegno e stiamo aspettando l’ingresso di un nuovo addetto che possa aiutarci nella gestione delle pratiche amministrative, favorendo così un miglioramento della situazione".

E’ ancora caos rinnovi per la patente: «Ci stiamo lavorando»
Settimo, 08 Agosto 2020 ore 08:37

E’ ancora caos rinnovi per la patente: «Ci stiamo lavorando».

caos rinnovi

Il caso della difficoltà ad accedere ai servizi distrettuali (e non solo) dell’Azienda sanitaria To4 continua a far discutere i tanti utenti del territorio. Al centro dell’attenzione, ancora una volta, ci sono due punti considerati “critici” per quel che riguarda l’organizzazione dei servizi “post – Covid”.

«Impossibile» mettersi  in contatto con i call center

Prendere la linea o riuscire a interloquire con un operatore che sia in grado di fornire indicazioni utili e dettagliate sembra essere sempre più difficile. A maggior ragione da quanto, lunedì scorso 27 luglio, l’Asl To4 ha dato il via al servizio di prenotazione telefonica. Un sistema «automatizzato che permette di accedere ai servizi distrettuali quali l’assistenza integrativa e protesica, la scelta e la revoca del medico, l’assistenza all’estero e il Cup attraverso il numero di telefono 011-9176012». Ma anche il numero verde regionale (800.000.500) continua a creare disagi agli utenti che non riescono a risolvere le proprie difficoltà. Questione ben nota anche alla Regione Piemonte che proprio in commissione regionale riferiva di avere allo studio azioni di rivalsa sui gestori del servizio.

Il rinnovo delle patenti

Come raccontato anche la scorsa settimana l’altro nodo da sciogliere è quello legato alla procedura per rinnovare le patenti speciali o di invalidità. Dopo i casi emersi nei giorni scorsi, la scorsa settimana anche altri cittadini settimesi hanno riscontrato particolari difficoltà di accesso al servizio. Tra questi c’è anche Ottavio Cavaliere, 51 anni. Ha provato a mettersi in contatto telefonicamente per chiedere informazioni sul rinnovo della sua patente speciale, che prevede un iter di passaggio in commissione medico-legale. «Dopo non essere riuscito a mettermi in contatto con nessuno – racconta – mi sono presentato direttamente presso l’ospedale di via Santa Cristina», dove ha sede il servizio di medicina legale. «Mi hanno consegnato la modulistica per poter prenotare e un volantino con indicate le nuove modalità di accesso ai servizi. E’ assurdo creare, senza alcuna logica, tutti questi disagi agli utenti. La patente serve ed è necessario intervenire il prima possibile per migliorare il servizio e garantire che tutti possiamo rinnovarla, senza tutte queste peripezie».
Consapevole delle difficoltà che si sono registrate negli ultimi giorni anche la direzione di Saapa, la società che gestisce la struttura di via Santa Cristina e che, pur non gestendo il servizio, lo ospita. Nonostante una mancanza di competenza diretta, dagli uffici del quarto piano fanno sapere che «E’ evidente che essendo il servizio all’interno della nostra struttura abbiamo tutto l’interesse affinché funzioni nel migliore dei modi, anzi, siamo pronti anche noi a farci promotori e portavoce nei confronti dell’Asl To4 delle necessità degli utenti in difficoltà».

L’Asl risponde: «Stiamo  lavorando per risolvere le criticità, ma i tempi sono rapidi»

«Il periodo è un po’ difficile e la riorganizzazione dell’accesso ai servizi ha inevitabilmente creato qualche problema fisiologico per i cambiamenti apportati», spiega il dottor Giovanni Presta, direttore del servizio di medicina legale. «Questione che risolve in pochi giorni, tant’è che stiamo già lavorando a regime».
«Il nostro servizio vanta dei tempi di accesso pari a zero – spiega Presta -, soprattutto per quanto riguarda il rinnovo delle patenti normali e di quelle speciali». Un mese di attesa, invece, è quanto è previsto per il rinnovo di una patente di invalidità, che richiede un iter diverso.
«L’attesa è determinata dal tipo di procedura – conferma Presta -. Intanto mi preme sottolineare che è stato predisposto un servizio telefonico, con risponditore automatico e quindi senza attese o rischio di trovare occupato, che fornisce tutte le indicazioni utili per rinnovare le patenti. Un servizio che risponde al numero 011-3021620, senza dimenticare che sul sito dell’Asl To4 sono presenti moduli e indicazioni per la prenotazione telematica». «Inoltre siamo uno dei centri più apprezzati non solo in provincia, da noi arrivano anche persone oltre che da tutto il Piemonte, anche da altre regioni. Basti pensare che a Torino i tempi di attesa sono di circa 6 mesi».
Prenotazione che, però, mette in condizioni di svantaggio le persone più anziane o quelle meno avvezze all’utilizzo degli strumenti telematici. «Lo sappiamo bene – conclude Presta -. Per questo stiamo cercando di rinforzare il servizio. Rassicuriamo tutto il nostro impegno e stiamo aspettando l’ingresso di un nuovo addetto che possa aiutarci nella gestione delle pratiche amministrative, favorendo così un miglioramento della situazione».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità