A Sciolze

Crolla controsoffitto: chiuso l’archivio comunale

Fino a quando non ci saranno le condizioni di sicurezza non sarà riattivato il servizio.

Crolla controsoffitto: chiuso l’archivio comunale
Settimo, 27 Giugno 2020 ore 07:38

Crolla controsoffitto: chiuso l’archivio comunale.

Crolla controsoffitto

Crolla una parte del controsoffitto all’interno dell’archivio comunale a Sciolze. Nessun danno a persone, ma l’Amministrazione è prontamente intervenuta con un’ordinanza di chiusura dei locali, per motivi di sicurezza, interrompendo anche gli accessi agli atti.
E’ successo, probabilmente, a causa del maltempo che ha colpito il nostro territorio la scorsa settimana.
«Ad accorgersene – racconta la sindaca sciolzese Gabriella Mossetto -, è stata una nostra impiegata comunale, che dovendosi recare nella sala che ospita l’archivio, ha notato dei calcinacci a terra. Il primo passaggio che abbiamo effettuato è stato quello di garantire la sicurezza dell’area. Quindi, nella giornata di martedì 16 giugno, ho firmato l’ordinanza per vietare l’accesso ai locali».

I lavori

In particolare, è stata chiusa quella porzione del palazzo comunale che è costituita dai locali del gruppo storico e degli alpini e dalle scale che danno accesso a questi locali.
Aggiunge la sindaca: «Siamo in attesa dell’esito della perizia da parte del tecnico per avere una valutazione dell’accaduto, anche al fine di pianificare le azioni da mettere in campo. Certamente si tratta di un danno non indifferente. Ho chiesto al gruppo di Protezione Civile H24 e agli Aib di supportarci per poter svuotare questi locali e liberarli. Era nostra ferma intenzione quella di digitalizzare l’archivio comunale. Ora, alla luce di tutto quello che è successo, probabilmente cercheremo di accelerare in questa direzione».
La porzione dl Comune che ha subito il danno, fino a quando non torneranno ad essere garantite le condizioni di assoluta sicurezza, continuerà ad essere inaccessibile alle persone, con disagi, dunque, anche per le associazioni, il gruppo storico e gli alpini, che non potranno entrare nella loro sede. In attesa di verificare il da farsi, la priorità da parte dell’Amministrazione resta quella della sicurezza. Come detto, temporaneamente resta interrotto anche l’accesso agli atti.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità