Cronaca
Il punto della situazione

Covid, in Piemonte dati sotto controllo, ma resta alta l'attenzione

L'incidenza dei contagi in età adulta rispetto alla scorsa settimana è leggermente aumentata.

Covid, in Piemonte dati sotto controllo, ma resta alta l'attenzione
Cronaca 05 Aprile 2022 ore 18:03

Covid, in Piemonte dati sotto controllo, ma resta alta l'attenzione.

Covid

Da quasi un mese i valori del Piemonte sono, insieme alla Valle D’Aosta, tra i più bassi in Italia: con un’incidenza di 438.8 casi ogni 100.000 abitanti (diagnosi settimana 28 marzo - 3 aprile), a fronte del valore nazionale di 811.

Il punto

"In Piemonte- affermano il Presidente della Regione Alberto Cirio e l'assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi - tutti gli indicatori ci dicono che la situazione della pandemia Covid è sotto controllo ma l'attenzione resta alta ed il monitoraggio prosegue costantemente."

L’occupazione dei posti letto ordinari dalla rilevazione odierna è del 9,2% (unica Regione con il Veneto sotto il 10%) e quella delle terapie intensive è al 4,3% (a fronte di un valore nazionale del 4,9%), mentre la positività dei tamponi è 12,1%.

"Anche su questo fronte la situazione è sotto controllo, dopo un breve periodo nel quale si era registrata una modesta crescita delle degenze" afferma il Direttore del Dirmei Emilpaolo Manno.

Incidenza dei contagi in età adulta

Nella settimana dal 28 marzo al 3 aprile l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è di 438.8, in crescita ancora contenuta (+8,1 %) rispetto ai 405.9 della scorsa settimana.

  • Nella fascia di età 19-24 anni l'incidenza è 392.1, (-3,7%).
  • Nella fascia 25-44 anni l'incidenza è 532.8 ( +7,7%).
  • Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 442 (+11.1%).
  • Nella fascia 60-69 anni l’incidenza è 383.4 (+16%). Tra i 70-79 anni l’incidenza è 379.5 (+ 19%). Nella fascia over80 l'incidenza è 376.9 (+11%).

Incidenza in età scolastica

In età scolastica, nel periodo dal 28 marzo al 3 aprile, l’incidenza, ovvero i nuovi casi settimanali su 100 mila per le specifiche fasce di età, è sostanzialmente stazionaria rispetto alla settimana precedente, con forti differenze tra le varie classi di età.

  • Nella fascia 0-2 anni, l’incidenza è di 363.1 (+ 11,3).
  • La fascia di età 3-5 anni registra un’incidenza di 308.1 (-19,6%).
  • Nella fascia tra i 6 ed 10 anni, l'incidenza è 535.7 ( -10,8%).
  • Nella fascia 11-13 anni, l’incidenza è 583.5 (+2,8 %).
  • Nella fascia tra i 14 ed i 18 anni, l’incidenza è 368.8 (-6%).
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter