La conferma

Coronavirus, un caso positivo ad Amazon Torrazza

La conferma arriva direttamente dall'azienda

Coronavirus, un caso positivo ad Amazon Torrazza
Chivasso, 11 Marzo 2020 ore 11:35

Coronavirus, un caso positivo ad Amazon Torrazza. La conferma arriva direttamente dall’azienda, come riportano i colleghi di Prima Chivasso.

Coronavirus, un caso positivo ad Amazon Torrazza

Le indiscrezioni provenienti dal polo di Torrazza Piemonte, adesso, hanno conferma. C’è un caso positivo tra i dipendenti dello stabilimento, ad annunciarlo è Amazon stessa, attraverso una nota stampa di questa mattina, 11 marzo 2020. La direzione, seguendo le indicazioni dell’assessorato alla sanità piemontese, ha già contattato tutti i dipendenti che sono stati in contatto con la persona risultata positiva al Covid-19.

Dall’azienda

La responsabile della comunicazione, Elena Cottini, spiega:

“Il lavoratore è risultato positivo al tampone ieri sera, martedì 10 marzo 2020. Quando siamo stati contattati abbiamo seguito le procedure, informato i colleghi del sito e abbiamo contattato le persone vicine a lui e isolate. Al turno di notte abbiamo informato i dipendenti. La postazione dell’uomo, come comunicatoci dall’Asl, è stata sanificata. La produzione all’interno del polo sta procedendo, visto anche le dimensioni delle nostre aree.

Inoltre, da gennaio abbiamo potenziato le procedure di pulizia, abbiamo fatto una comunicazione a tutti i dipendenti attraverso i nostri canali, abbiamo pubblicato tutte le raccomandazioni del Ministero della Salute ricordando di lavarsi sempre le mani. Tutte le postazioni sono state dotate di prodotti aggiuntivi per lavarsi (salviette e materiali per pulizia postazioni). Abbiamo anche ricordato che ci non si sente bene deve rimanere a casa. Abbiamo dunque chiesto di seguire tutte le indicazioni che ci sono state date dal Ministero e nel momento in cui si sentono dei sintomi di chiamare il 112 e il 1500. Abbiamo ricordato i messaggi fondamentali. Abbiamo lavorato in maniera massiccia sull’igiene.

Naturalmente, al turno della mattina, abbiamo ricomunicato la situazione”.

Al momento l’azienda non riferisce se la persona affetta da Covid-19 sia o meno ricoverato in ospedale.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità