L'annuncio

Coronavirus, tutta Italia è zona arancione

Il Premier Conte dispone un inasprimento delle misure contro il Coronavirus in tutta Italia.

Coronavirus, tutta Italia è zona arancione
Settimo, 09 Marzo 2020 ore 22:39

Coronavirus, nel corso di una conferenza stampa improvvista il Presidente del Consiglio Conte ha annunciato le nuove misure.

Coronavirus, tutta Italia è zona arancione

Zona sotto alta sorveglianza. Tutta Italia, dalla mattina di domani – martedì 10 marzo 2020 – sarà considerata zona arancione. L’innalzamento delle misure di sorveglianza che erano state già adottate per la Lombardia e per alcune aree del Piemonte nella serata dell’8 marzo, saranno valide per tutta Italia.

“Le nostre abitudini vanno cambiate, subito”

“Le nostre abitudini vanno cambiate e ora. Dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa, per il bene dell’Italia. E quando parlo dell’Italia parlo dei nostri cari, dei nostri genitori e dei nostri nonni”. E’ uno dei primi passaggi che il premier Giuseppe Conte ha sottolineato all’inizio del suo intervento. “Lo dobbiamo fare subito e tutti insieme”. Per “contenere il più possibile l’avanzata del Coronavirus” sul territorio. “Se la salute pubblica è un bene che è messo a repentaglio allora noi siamo costretti a porre dei limiti”.

Una scelta necessaria, confermate tante chiusure

Più volte, nel corso degli ultimi giorni, il Presidente del Consiglio Conte ha sottolineato la necessità di adottare tutte le misure possibili per contenere la diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale. Sono pertanto confermate una serie di chiusure, a partire dalle scuole di tutto il territorio nazionale. Per il momento è confermata la sospensione delle attività didattiche fino al prossimo 15 marzo, ma il termine potrebbe essere esteso addirittura fino al prossimo 3 aprile.

Stop alle aggregazioni

E’ stato proprio il Presidente Conte a sottolineare la necessità di limitare il più possibile le occasioni di incontro e di aggregazione sul territorio. A partire, quindi, proprio dalle attività sportive.Nel mirino, oltre alle palestre, c’è infatti anche il lungo calendario delle manifestazioni sportive professionistiche, tra cui anche il campionato di calcio. Per quest’ultimo, secondo quanto si apprende, si deciderà nelle prossime ore, ma è ormai quasi certa la sospensione delle gare in programma.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità