Il bilancio

Coronavirus, per il Coordinamento di Protezione Civile di Torino oltre 2700 interventi dall’inizio dell’emergenza. FOTO

Complessivamente 1540 i volontari che sono stati impiegati e 150 i mezzi utilizzati.

Coronavirus, per il Coordinamento di Protezione Civile di Torino oltre 2700 interventi dall’inizio dell’emergenza. FOTO
Torino, 26 Aprile 2020 ore 10:22

Coronavirus, per il Coordinamento di Protezione Civile di Torino oltre 2700 interventi dall’inizio dell’emergenza. FOTO

Coronavirus

In 62 giorni d’attività, dall’inizio dell’emergenza per il Coronavirus in Piemonte, è davvero notevole la mole di lavoro svolta dal Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Torino. Diverse sono le attività svolte  a favore della popolazione e degli enti coinvolti nell’emergenza. Dal montaggio e manutenzione delle tende di pre-triage davanti ai pronto soccorso degli ospedali, alla distribuzione dei DPI presso gli ospedali, RSA, Comuni, al trasporto dei medici ed infermieri all’interno del territorio Regionale. Senza dimenticare il supporto logistico per l’allestimento dell’ospedale da campo presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino, in accordo con Il Coordinamento Regionale e l’Unità di Crisi della Regione Piemonte; inoltre ha provveduto alla distribuzione delle varie donazioni di materiali destinati agli ospedali ed al cibo per gli amici a quattro zampe delle persone ed associazioni in difficoltà.

5 foto Sfoglia la gallery

 

I numeri

Complessivamente fino ad ora sono 2700 gli interventi svolti sul territorio, 1540 i volontari che sono stati impiegati e 150 i mezzi utilizzati.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità