Cronaca
Castiglione

Continui atti vandalici al parco giochi. L'Amministrazione è costretta a chiuderlo

Continui atti vandalici al parco giochi. L'Amministrazione è costretta a chiuderlo
Cronaca 29 Luglio 2022 ore 11:50

Continui atti vandalici al parco giochi. L'Amministrazione è costretta a chiuderlo.

Atti vandalici parco

Il parco giochi del centro chiuso per atti vandalici. Non ha potuto far altro l’Amministrazione comunale, dopo i continui e gravi danni riscontrati soprattutto in quest’ultimo periodo.

La situazione

E proprio in queste ultime settimane la situazione è letteralmente precipitata in peggio. Prima i danni al frigorifero posizionato all’interno dell’area giochi (ed inaugurato lo scorso 4 giugno in occasione della Patronale), adibito allo scambio di libri; poi addirittura la scoperta di alcuni libri bruciati e lasciati a terra sotto una delle panchine.
Quindi, il dondolo rotto, al quale sono stati addirittura staccati i perni che ne garantivano la stabilità. Per finire con i tavoli e le panchine di legno. In uno è stato completamente spaccato l’asse che reggeva proprio la panchina; l’altro invece è stato completamente svirgolato. E a nulla, in un primo momento sono servite anche le transenne poste dal Comune attorno al dondolo per evitarne l’utilizzo in quanto pericoloso. La mattina successiva infatti, due delle quattro messe erano già a terra.
Fatti gravi, che certamente avvengono a tarda sera, approfittando del buio, in un area giochi che, invece, durante il giorno è utilizzata da diversi bimbi.

La chiusura

La decisione di chiudere il parco è stata presa dopo la scoperta di una panchina completamente rotta, con una parte dell’asse che era stato spezzato lasciato a terra. Resta da verificare se dalla telecamera attiva nella zona si riescano a identificare i responsabili. Il malumore per quanto è accaduto è grande. L’area giochi infatti, da qualche mese era stata rinnovata con una spesa ingente da parte del Comune. I danni per il momento sono quantificati in circa 6mila euro. «Non potevamo far altro che chiudere - puntualizza il sindaco Loris Lovera - sia per una questione di sicurezza che di sensibilizzazione della popolazione sugli atti vandalici e la necessità di contattare le Forze dell’ordine. E’ stata anche presentata formale denuncia ai carabinieri».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter