La truffa

"Clicca qui per verificare i tuoi dati bancari", ma intanto ti svuotano il conto corrente

Sempre più casi anche registrati sul nostro territorio

"Clicca qui per verificare i tuoi dati bancari", ma intanto  ti svuotano il conto corrente
Cronaca 11 Aprile 2021 ore 11:33

"Clicca qui per verificare i tuoi dati bancari", ma intanto ti svuotano il conto corrente.

Svuotano conto corrente

Ci hanno persino provato con le finte convocazioni per la vaccinazione contro il Covid. Negli ultimi mesi, o per meglio dire nell’ultimo anno, si è registrato un vero e proprio incremento delle truffe telematiche e di quelle che si tentano anche soltanto via sms.

La truffa

Se i cittadini non escono più in strada, in virtù delle norme anti-Covid, i professionisti della truffa non hanno perso l’occasione per aggiornarsi. Ed è così, che grazie anche ai numerosi dati personali che ormai circolano sul «dark web» i malviventi, professionisti del settore dei raggiri, riescono a carpire informazioni sensibili da utilizzare per scopi illeciti. E’ successo ancora, anche e soprattutto sul territorio di Settimo, nel corso delle ultime settimane. Alcuni clienti di un importante istituto di credito storicamente presente sul territorio della provincia di Torino, hanno ricevuto un sms che, contenente un link cui collegarsi tramite internet, avrebbe consentito di aggiornare i propri dati bancari.

Le segnalazioni

Secondo quanto si apprende, anche in base alle segnalazioni che stanno susseguendosi in questi ultimi giorni, sarebbero numerosi i cittadini di Settimo e dei comuni limitrofi ad essere rimasti vittima di questo genere di raggiro informatico. Una volta aperto il link si accede, secondo le ricostruzioni, a una pagina web che in tutto e per tutto sembra quella della propria banca. Ma in realtà non è affatto così. Ci si collega invece a un sito parallelo che consente ai malintenzionati e a chi si trova dall’altra parte dello schermo, di accedere ai propri dati sensibili e personali. Con l’effetto di vedersi, ora dopo ora, svuotato il conto bancario. Tutto attraverso prelievi di piccola entità che, però, sommati nel tempo, rischiano di rosicchiare malamente i risparmi dei correntisti. Come accorgersene? I truffatori impegnati in questo genere di raggiro giocano su un fattore fondamentale, la frequenza con cui ciascuno controlla il proprio conto bancario attraverso gli estratti conto o i servizi di home banking. Tanto minore è la frequenza con cui si verifica la propria disponibilità, tanto più facile è «fregare» il correntista ignaro della truffa. E sono già diverse, su tutto il territorio, le denunce alle forze dell’ordine che hanno già avviato le indagini per cercare di risalire ai responsabili di questi annosi raggiri.