Cronaca
Gassino Torinese

«Ci sentiamo dei cittadini di serie B»

Lo sfogo di Gianfranco Silombra, che torna a far presente dell’Amministrazione i problemi del quartiere

«Ci sentiamo dei cittadini di serie B»
Cronaca 03 Dicembre 2022 ore 06:25

«Ci sentiamo dei cittadini di serie B»

Cittadini serie B

«Buche, carenza di parcheggi e di illuminazione pubblica. Qui in via Leopardi ci sentiamo cittadini di serie B». Esasperato dall'annosa situazione della propria strada Gianfranco Silombra, ex assessore della Giunta Pasquero e residente di quel tratto, prende la parola per chiedere all'Amministrazione interventi risolutivi. Con priorità, in particolare, alle buche tra le quali lui ed i vicini di casa devono fare lo slalom.

Il caso

Tale problema, spiega, «E' stato segnalato già sette o otto mesi fa. Sono seguiti piccoli rattoppi con catrame gettato a freddo, che ovviamente non ha retto al continuo passaggio delle auto e alle intemperie. Una settimana fa, dunque, mi sono occupato di avvisare nuovamente il Comune, e soprattutto i Vigili Urbani, della situazione. Loro, prontamente, sono venuti a sistemare quattro conetti per segnalare la pericolosità delle buche. Una soluzione temporanea che ci obbliga a fare percorsi a slalom per evitarli».
Il timore, adesso, è che «Questi coni siano un modo per rimandare alle calende greche la manutenzione della strada. Quanti mesi ci vorranno prima che venga sistemata la via?».
In virtù della propria esperienza in Amministrazione, Silombra si lascia andare anche a considerazioni sull'operato della Giunta, invitando ad una maggior celerità e presenza sul territorio. «Quando sono stato assessore, problemi del genere dovevo sistemarli in tempo record, altrimenti il sindaco Pasquero non ci dava pace. Senza contare che, insieme, facevamo settimanalmente un giro in Città per riscontrare i problemi da risolvere. Oggi, invece, non si sa neppure chi sia l'assessore preposto alle manutenzioni. Non lo abbiamo mai visto - afferma con riferimento a Giuseppe Molinari - e immagino dovremo rivolgerci a "Chi l'ha visto" per capirne il motivo. Mentre il suo collega all'urbanistica – Andrea Morelli, ndr – pare interessarsi solo della nuova scuola e alle grandi opere, anche se le priorità dei cittadini rimangono le piccole cose. Tra cui lo stato delle strade».
Quello delle buche, comunque, non è l'unico problema di via Leopardi. «La strada è scarsamente illuminata e mancano le delimitazioni dei parcheggi. Insomma, siamo una zona di serie B» afferma un vicino di casa di Silombra. Nello stesso tratto c'è anche un guardrail sfondato «Da almeno 10 anni» riassumono i residenti, «Ed è sempre ressa per parcheggiare. Dovrebbero ampliare il posteggio» concludono.

La risposta

«I lavori sulle buche di via Leopardi sono già a programma. Interverremo nel giro di poche settimane» tranquillizza i cittadini l'assessore di riferimento, Giuseppe Molinari, sedando contestualmente le polemiche sul suo operato. «Le buche sono inserite nel micro piano di ripristini e manutenzioni stradali che abbiamo affidato ad una ditta esterna. Grazie a questo strumento tutte le buche della Città verranno a poco a poco sistemate secondo un cronoprogramma stabilito, che dovrebbe toccare via Leopardi proprio nel corso di questa settimana, o al massimo la prossima. Inoltre – aggiunge – per poter dare mandato alla ditta abbiamo eseguito un sopralluogo in zona, a dimostrazione del fatto che, nonostante ciò che dicono i cittadini, siamo presenti sul territorio e vigili rispetto alle sue problematiche. Se non ci sono direttamente io ci sono i colleghi o i funzionari dell’ufficio tecnico a raccogliere segnalazioni, e anche se talvolta ci muoviamo con lentezza non consideriamo nessuna delle zone di Gassino come di serie B».

Seguici sui nostri canali