L'arresto

Cerca di estorcere denaro al parroco con una scusa: "Mio figlio è morto e ho bisogno di soldi", ma è tutto falso - VIDEO 

Cerca di estorcere denaro al parroco con una scusa recandosi in Chiesa senza mascherina e guanti: "Mio figlio è morto e ho bisogno di soldi", ma è tutto falso. Arrestato 49enne.

Cronaca Torino, 05 Aprile 2020 ore 12:15

Cerca di estorcere denaro al parroco con una scusa: "Mio figlio è morto e ho bisogno di soldi", ma è tutto falso.

Voleva estorcere denaro al parroco

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Oltre Dora hanno arrestato un uomo di 49 anni con l’accusa di tentata estorsione. Il soggetto, residente a Torino, venerdì scorso alle ore 15 è entrato nella Chiesa di Santa Caterina senza mascherina e senza guanti con un unico obiettivo: estorcere denaro al parroco. All’interno della chiesa l’uomo ha minacciato il sacerdote e due sue collaboratrici per farsi consegnare tutto il denaro in loro possesso.

L'arresto

Il 49enne, di fronte al rifiuto dell'ecclesiastico, ha iniziato a gridare e a sbattere le porte, arrivando a rompere anche un vetro. Una collaboratrice è riuscita ad avvisare i carabinieri che sono intervenuti dopo pochi minuti dalla segnalazione. Le Forze dell’ordine hanno fermato l’aggressore in via Sansovino, mentre scappava a piedi. L’uomo è stato arrestato e accompagnato in carcere.

Ripetute estorsioni

Questo però era solo l’ultimo degli episodi estorsioni subiti dal sacerdote. Da diverso tempo, infatti, il 49enne si recava in Chiesa per chiedere denaro. Inizialmente poche monete, poi gli importi hanno iniziato a lievitare diventano sempre più cospicui. Le scuse spesso erano inverosimili come la nascita o la morte di un figlio.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.