Cronaca
I provvedimenti

Botti di fine anno: Sciolze, Rivalba, San Raffaele e Venaria firmano l'ordinanza per vietarli

Da parte di tutti comune resta valido l'appello al buon senso di responsabilità.

Botti di fine anno: Sciolze, Rivalba, San Raffaele e Venaria firmano l'ordinanza per vietarli
Cronaca 31 Dicembre 2021 ore 09:19

Botti di fine anno: Sciolze, Rivalba, San Raffaele e Venaria firmano l'ordinanza per vietarli.

Botti di fine anno

In occasione delle festività di  fine anno alcuni Comuni, anche sul nostro territorio, hanno scelto di introdurre l'ordinanza per vietare botti e petardi. Lo hanno fatto le Amministrazioni di Sciolze, Rivalba, San Raffaele e Venaria. A Gassino invece, c'è un regolamento in vigore che li vieterebbe tutto l'anno.

L'appello da parte di tutti, considerando anche la situazione che stiano attraversando a causa della pandemia, è di utilizzare il buon senso.

Le ordinanze

A Rivalba  l'ordinanza firmata dal sindaco Davide Rosso  prevede il divieto di accensione e lancio di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi ed articoli simili su tutto il territorio comunale dalle 20 del 31 dicembre 2021 alle 24 del primo gennaio 2022. Le violazioni al presente provvedimento saranno punite con la sanzione amministrativa da € 25,00 ad € 500,00. Resta ferma l’applicazione delle sanzioni penali (art. 650 C.P.) per la violazione delle disposizioni dell'ordinanza.

A Sciolze l'ordinanza firmata dalla sindaca Gabriella Mossetto è già in vigore dalla vigilia di Natale e resterà tale fino al termine delle festività (7 gennaio 2022).

A San Raffaele Cimena il divieto è in vigore dal 30 dicemnre 2021 e resterà tale fino al 6 gennaio 2022.

A Venaria il provvedimento adottato dal sindaco Fabio Giulivi  in vigore dal 30 dicembre resterà valido fino al 3 gennaio 2022. "Questa ordinanza  - ha scritto lo stesso sindaco venariese sulla sua Pagina Facebook da primo cittadino - in vigore dal 30 dicembre 2021 al 3 gennaio 2022 senza la necessaria collaborazione della cittadinanza rischia di risultare inutile perché non possiamo certamente avere agenti delle forze dell’ordine in contemporanea ovunque. Però vi chiedo di usare la testa e soprattutto il cuore. Per i nostri anziani, per i nostri bambini (attenzione soprattutto a non far raccogliere quelli inesplosi che puntualmente verranno lasciati per strada) e per i nostri amici a 4 zampe che saranno terrorizzati non essendo in grado di capire cosa sta accadendo attorno a loro".

L'appello da San Mauro

L'Amministrazione comunale di San Mauro ha pubblicato un post sulla pagina Facebook istituzionale  con l'invito a tutti a limitare il più possibile l'utilizzo dei botti.
"Come da tradizione, ogni nuovo anno viene salutato con fragore e con grande frastuono di botti.
Oggi più che mai è grande la voglia di lasciarsi alle spalle periodi complicati, ed è altrettanto grande la voglia di credere e sperare in mesi migliori. Tuttavia, ci sono molte persone che non possono e non sono nelle condizioni di festeggiare.
Per rispetto nei confronti di queste persone e degli animali, invitiamo tutti a limitare il più possibile l'uso di strumenti pirotecnici che creano disturbo.
Si tratta di un segno di civiltà e di vicinanza nei confronti degli altri. Auguriamo a tutte e tutti di accogliere con speranza e fiducia il 2022, che sia un anno nel quale ciascuno possa ritrovare certezze, prospettive e serenità".
Seguici sui nostri canali