Vandali in azione

Auto devastata al multipiano di piazza Campidoglio

E' tornato l'allarme a Settimo.

Auto devastata al multipiano di piazza Campidoglio
Settimo, 08 Agosto 2020 ore 07:48

Auto devastata al multipiano di piazza Campidoglio.

Auto devastata

Imprese» senza alcuna logica. Un gioco brutale per combattere la «noia» che si ripete sistematicamente da settimane. I vandali sono tornati a colpire e lo hanno fatto di nuovo tra le vie del centro città. Dopo il raid dei giorni scorsi con cui è stato imbrattato il manto colorato della nuova pedonale di via Italia, a finire al centro del «gioco» allo sfascio, ci è finito prima il totem di piazza della Libertà, danneggiato nei giorni scorsi, e in ultimo ancora una volta il parcheggio multipiano di piazza Campidoglio. E’ qui che, nella tarda serata di domenica, un gruppo di giovani si è reso protagonista dell’ennesimo atto vandalico.
Si sono accaniti contro una delle auto parcheggiate nel sotterraneo, una Fiat Punto che rientrava nella flotta di una vecchia partecipata del Comune. Un’auto che già in passato era stata presa di mira e sulla quale più volte erano stati svuotati gli estintori. Questa volta, però, i vandali si sono spinti oltre e dopo aver svuotato gli estintori li hanno utilizzati per sfondare il parabrezza della vettura, gli specchietti e i fanali del mezzo. E poi, ancora, non hanno mancato di tirare calci contro la carrozzeria. Lo dimostrano le impronte delle scarpe ben visibili sull’abitacolo.

L’allarme

A dare l’allarme sono stati i residenti che, nella serata, hanno visto un fitto fumo bianco sollevarsi dalle grate di areazione e che, temendo si trattasse di un incendio, si sono precipitati per spostare le proprie vetture.
L’ennesimo episodio di vandalismo, ovviamente, ha interessato anche l’Amministrazione comunale. «Stiamo cercando di mettere in piedi maggiori iniziative di controllo insieme a Polizia locale e carabinieri – spiega il vicesindaco e assessore alla sicurezza Giancarlo Brino -. Bisogna fare qualcosa e intervenire il prima possibile, agosto è appena iniziato e abbiamo tutti bisogno di avere una città sicura».
«Abbiamo la necessità di un territorio “tranquillo” che non sia in mano a un gruppo di teppistelli che stanno rovinando tutto quanto di buono stiamo cercando di fare come amministrazione. Purtroppo sta diventando un gioco pesante e questi atti non possono e non devono accadere con questa frequenza». «In tutto si può migliorare, ma bisogna essere consapevoli ciascuno del proprio ruolo, genitori compresi. Le famiglie devono sapere che tanti ragazzi, molti dei quali giovanissimi, vandalizzano la città sistematicamente: se alle 2 di notte non vedi tuo figlio di 14 anni nel letto allora c’è un problema». Anche Abaco, la società che gestisce i parcheggi meccanizzati oltre che quelli a raso è interessata dal problema. «Avevamo già preventivato l’implementazione di misure di sicurezza, tra le quali rendere impossibile l’accesso, soprattutto a partire dalla prima serata, a chi non ha titolo a entrare nel parcheggio e quindi non ha regolare tagliando. Nelle prossime settimane interverremo». E tra le ipotesi c’è proprio quella di ripristinare il funzionamento del cancello carraio della rampa di accesso.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità