L'arresto

Arrestato truffatore: si fingeva un impiegato di banca per chiedere la password dei conti

Si fingeva un impiegato di banca che chiedeva tramite la password web del conto corrente. Arrestato truffatore dai Carabinieri della Stazione Torino Barriera Milano. Potrebbe aver raggirato altre vittime.

Arrestato truffatore: si fingeva un impiegato di banca per chiedere la password dei conti
Torino, 07 Aprile 2020 ore 11:00

Arrestato truffatore: si fingeva un impiegato di banca per chiedere la password dei conti.

Arrestato truffatore

Martedì 7 marzo, sono improvvisamente scomparsi dal conto corrente di un 70enne 8.000 euro. Arrestato il truffatore 41enne che, con un raggiro, si è fatto dire dall’anziano signore la password home banking.

La truffa

Fintosi un impiegato di banca, il truffatore ha chiesto tramite sms la password web del conto al povero malcapitato. A quel punto il 41enne si è trasferito con bonifico la somma di 8mila euro su un conto a lui riconducibile. L’uomo ha poi telefonato al direttore della sua filiale per informarlo su un prelievo in contati il giorno dopo, procedura obbligatoria in questo periodo. Il piano criminale è stato interrotto dai Carabinieri che, oltre ad aver intensificato i controlli su strada causa Coronavirus, hanno messo in campo su tutta la provincia piemontese molte forze, anche in abiti civili, al fine di contrastare episodi delittuosi ai danni dei cittadini.

L’arresto

I Carabinieri della Stazione Torino Barriera Milano sono così intervenuti bloccando il truffatore nella zona nord di Torino mentre prelevava i primi 3.000 euro sequestrati. L’uomo, arrestato per truffa in flagranza all’interno dell’istituto di credito, è stato subito identificato dai militari: si tratta di un 41enne già noto alle forze dell’ordine. Durante l’arresto, i militari hanno posto sotto sequestro sia l’auto dell’uomo, una lussuosa Porsche Macan, che il conto corrente contenente ancora 4.700 euro. C’è il sospetto che il truffatore abbia potuto commettere altri analoghi reati con la stessa tecnica. Perciò, il Comando Provinciale dei CC di Torino invita eventuali altre vittime a contattare il 112 o a recarsi presso la Stazione Carabinieri più vicina a casa.
4 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità