Cronaca
Il nuovo provvedimento

Aperture in Piemonte: nelle prossime ore la firma dell'ordinanza da parte di Cirio

Ecco tutte le disposizioni che saranno contenute.

Aperture in Piemonte: nelle prossime ore la firma dell'ordinanza da parte di Cirio
Cronaca Torino, 17 Maggio 2020 ore 09:03

Aperture in Piemonte: nelle prossime ore la firma dell'ordinanza da parte di Cirio.

Aperture in Piemonte

Arriverà nelle prossime ore la firma dell'ordinanza da parte del presidente della Regione Alberto Cirio, con il calendario delle riaperture in Piemonte a partire dalla giornata di domani, lunedì 18 maggio.

Ecco il calendario

Da lunedì 18, dunque, è prevista la riapertura di:

- negozi al dettaglio

- saloni per parrucchieri

- centri estetici

- studi di tatuaggio a piercing

- tutti i servizi per animali

- le strutture ricettive al momento ancora chiuse

- i musei

Inoltre,  saranno anche consentiti tutti gli sport all'aria aperta in forma individuale o in coppia con l'istruttore, purché sempre nel rispetto delle distanze e delle relative disposizioni di sicurezza.

A partire da mercoledì 20 maggio:

- torneranno ai mercati anche i banchi extra alimentari, nel ririspetto delle linee guida per la sicurezza, per consentire ai Comuni di poter tracciare spazi adeguati

Dal 23 maggio:

 - prevista la riapertura di bar, ristoranti e altre attività di somministrazione alimentare.

I bar i ristoranti e le altre attività di somministrazione alimenti riapriranno in Piemonte dal 23 maggio. Una data posticipata di qualche giorno rispetto a quella nazionale per contemperare le esigenze di cautela con quella di consentire alle attività di ristorazione l’adeguamento alle linee guida definite insieme al governo per la riapertura in sicurezza.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.