Attualità
Settimo

Un «prunus» per ricordare la storica Teresina Bruno

E' stato piantumato in occasione della festa dell'albero

Un «prunus» per ricordare la storica Teresina Bruno
Attualità Settimo, 27 Novembre 2022 ore 08:29

Un «prunus» per ricordare la storica Teresina Bruno

Teresina Bruno

Ogni promessa è debito. E così, l'indimenticata Teresina Bruno ha avuto finalmente il suo albero. Un prunus piantumato lunedì scorso, in occasione della Giornata nazionale dell'Albero, in via Modigliani, a pochi passi dalla panchina a lei dedicata nel percorso tutto rosa tracciato da Il Sentiero delle Donne, il progetto promosso dall'associazione Settimo Futura.

Il percorso

Era inizio settembre, infatti, quando, durante l'inaugurazione della panchina, era stata lanciata l'idea di piantare un albero in suo onore, per far vivere in modo ancora più evidente il suo ricordo su tutto il territorio. Un impegno che, a distanza di mesi, è stato mantenuto dalla famiglia di Teresina. Dal figlio Mauro e dalla figlia Mimma che hanno donato alla comunità settimese un prunus in memoria di quella mamma che tutti ricordano come staffetta partigiana e prima donna camionista d'Italia.

Una persona importante

Una donna che ha fatto la differenza anche a Settimo, a cui ha lasciato un'eredità di valori da custodire e ricordare. «In occasione dell'inaugurazione della panchina, abbiamo promesso di donare una pianta alla città, e così è stato», ha raccontato Mauro, figlio di Teresina, precisando che la scelta di mettere la pianta a dimora proprio durante la Festa dell'albero non è stata affatto casuale, anzi. «In questa mattinata, ci sono in giro tanti bambini che stanno festeggiando la giornata dell'Albero e sicuramente si può pensare di portarli anche in questo punto per tramandare la storia di Teresina», ha aggiunto Alessandro Raso, assessore all'Ambiente. Un'area foriera di memoria di una donna che – ha ricordato la sindaca, Elena Piastra - è stata un simbolo della città per le altre donne e non solo. E adesso diventa un modello anche per i più piccoli. Un esempio raccontato da un contesto urbano in cui, tra la panchina e l'albero, si riscopre la sua storia e la sua vita.

Seguici sui nostri canali