Trasporti

Torino-Ceres, Regione e Comune scrivono a Rfi e Trenitalia per la stazione dell'Aeroporto

Tra le criticità la scarsa illuminazione e sicurezza, le scale mobili ancora inutilizzabili e la cartellonistica inadeguata

Torino-Ceres, Regione e Comune scrivono a Rfi e Trenitalia per la stazione dell'Aeroporto
Pubblicato:

Con un numero di passeggeri salito del 47% nei giorni feriali e del 171% in quelli festivi, la nuova linea Torino Ceres, inaugurata lo scorso 20 gennaio, si sta confermando una delle linee di maggiore importanza per il territorio. Secondo le prima stime sono circa mille, ogni giorno, i passeggeri che transitano dalla stazione Torino Aeroporto di Caselle.

Le criticità segnalate

Una stazione sulla quale però, a due mesi dall’attivazione della linea, permangono alcune criticità che hanno spinto il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e il sindaco di Torino Stefano Lo Russo a scrivere ai vertici di Rfi e Trenitalia.

I problemi segnalati da cittadini e turisti di cui Regione e Città si sono fatte portavoce riguardano sia la stazione “Torino Aeroporto” sia la fruizione del servizio ferroviario da parte dei passeggeri dell’aeroporto.

Per la stazione ferroviaria aeroportuale occorrerebbero una maggiore illuminazione a garanzia della sicurezza dei suoi fruitori e l’attivazione delle scale mobili, ad oggi non ancora funzionanti oltre all’aggiunta di segnaletica e cartellonistica digitale per meglio orientare i passeggeri all’interno della stazione e per indicare il binario per Torino.

Servono infatti – scrivono Cirio e Lo Russo - indicazioni più chiare per chi viene da fuori alla stazione di partenza: per un utente non locale, infatti, risulta difficile comprendere a Porta Susa e Lingotto quale è la linea per l’aeroporto e che la direzione Ciriè è anche quella per l’aeroporto. Tra le richieste anche un necessario un potenziamento della biglietteria e l’attivazione di un monitor con gli orari in tempo reale dei successivi treni in partenza, una revisione delle procedure dedicate ai passeggeri con disabilità o ridotta mobilità.

“Il collegamento diretto tra il centro di Torino e l’aeroporto rappresenta un salto di qualità davvero importante nel sistema di connessioni del nostro territorio, anche in chiave turistica come dimostrano i numeri dei primi mesi di utilizzo. è fondamentale ora proseguire il lavoro e abbiamo chiesto a Rfi e Trenitalia uno sforzo per migliorare ancora la fruibilità della linea, con indicazioni più chiare in stazione a servizio dei turisti e degli utilizzatori del servizio e per migliore l’accessibilità del trasporto ferroviario per le persone disabili” dichiara il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

“A pochi mesi dalla sua inaugurazione – spiega il Sindaco di Torino Stefano Lo Russo - questo collegamento, che sapevamo essere strategico per il territorio, sta registrando un interesse notevole. Proprio per questo abbiamo ritenuto doveroso mettere i vertici delle linee e del servizio ferroviario a conoscenza delle criticità che cittadini e turisti ci hanno segnalato, certi di trovare la disponibilità a collaborare per risolverle nel più breve tempo possibile, facendo anche della stazione di Torino Caselle un biglietto da visita della Città e del territorio per chi arriva”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali