Attualità
L'iniziativa

Tangenziale Verde: al De Gasperi sono stati piantati 1500 nuovi alberi

Hanno infatti trovato dimora in via Fosse Ardeatine a Settimo.

Tangenziale Verde:  al De Gasperi  sono stati piantati 1500 nuovi alberi
Attualità Settimo, 23 Aprile 2022 ore 07:47

Tangenziale Verde: al De Gasperi sono stati piantati 1500 nuovi alberi

Tangenziale verde

I lavori cittadini finalizzati all’ampliamento del progetto Tangenziale Verde proseguono attraverso la realizzazione di un nuovo bosco urbano.

L'iniziativa

Hanno infatti trovato dimora in via Fosse Ardeatine, davanti al parco De Gasperi, 1500 nuovi alberi, arbusti compresi, messi a dimora su un terreno di circa tre ettari. Le piantumazioni si sono concluse in queste ultime settimane e fanno parte di una vera e propria riforestazione resa possibile grazie ad un investimento, pari a 200.000 euro, finanziato da un bando vinto da Città Metropolitana sulla base di un progetto proposto dal Comune tramite la società Sat.
L'importo erogato, oltre a stanziare i fondi previsti per la manutenzione dell'area per i prossimi sette anni, prevede anche la realizzazione di un secondo bosco nella zona di mitigazione ambientale compresa fra il complesso commerciale Settimo Cielo e l'autostrada A6.

L'area

Uno spazio complessivo di circa sei ettari in cui sono già iniziati i primi lavori propedeutici alla piantumazione di ulteriori 2300 alberi che andranno a potenziare il piano dell'Amministrazione orientato ad una città sempre più green e sostenibile, nel segno di Tangenziale Verde, il piano di riqualificazione ambientale che interessa il quadrante nord-est dell'area metropolitana torinese. «Queste aree saranno vincolate a bosco e amplieranno il progetto Tangenziale verde che coinvolge anche i Comuni di Venaria e di Mappano», ha commentato l'assessore all'Ambiente, Alessandro Raso, spiegando come le riforestazioni in programma sul suolo settimese, oltre a consolidare le azioni improntate ad una città più verde e sostenibile, «si affiancano ad una strategia complessiva che comprende anche l'incentivo al trasporto pubblico, il contenimento del consumo di suolo e la riduzione degli sprechi».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter