Attualità
A San Mauro

Sea, «Sono fiera del direttivo, dello staff e dei volontari»

Il punto ull'attività svolta per gli anziani con la presidente Anna Mazzucco

Sea, «Sono fiera del direttivo, dello staff e dei volontari»
Attualità 17 Luglio 2021 ore 09:46

Sea, «Sono fiera del direttivo, dello staff e dei volontari»

Sea

Nel nostro viaggio tra le associazioni del territorio che stanno faticosamente cercando di uscire dalla crisi provocata dalla pandemia da Covid-19, questa settimana siamo andati al Sea (Servizio Emergenza Anziani), nella loro sede di via Speranza 43.
Il Sea di San Mauro nasce nel 2002 allo scopo di aiutare gli anziani a vivere una vita il più possibile dignitosa, attraverso l’accompagnamento (non solo per ragioni di salute), la compagnia e l’aiuto per il disbrigo dei piccoli problemi quotidiani.

La pandemia

«Durante il primo lockdown abbiamo dovuto sospendere tutte le nostre attività in presenza - racconta la presidente, Anna Mazzucco -. Le uniche cose che abbiamo fatto, io e altri due volontari, sono state la collaborazione con la San Vincenzo per portare la spesa a chi si trovava in situazioni di difficoltà, grazie ad alcune donazioni di nostri sostenitori, e la consegna delle spese in collaborazione con il gruppo comunale di Protezione civile e la Telefonia Sociale. In qualche modo abbiamo sempre cercato di soddisfare le poche richieste che ci arrivavano, anche grazie alla Croce Verde Torino di San Mauro che si è sempre resa disponibile ad aiutarci, facendoci anche le sanificazioni ai nostri mezzi».
Una situazione non facile vista l’età avanzata dei volontari. «Fino al 31 dicembre 2020 eravamo 66, tra volontari e sostenitori, di cui 35 operativi, ma a causa del Covid in molti non se la sentivano di partecipare - racconta la presidente -. Poi con l’inizio della somministrazione dei vaccini, la fiducia è cresciuta, e con il secondo lockdown quasi tutti hanno fornito nuovamente la loro disponibilità. Per fortuna non abbiamo avuto mancanze tra i nostri volontari, a causa del Covid. Purtroppo è morto, invece, il nostro vice presidente di Sea Italia e una quindicina di anziani che seguivamo. A patire sono state anche le nostre finanze perché sono drasticamente calate le offerte, ma nel contempo sono aumentate le nostre spese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, le sanificazioni e le nuove spese per la sede dovute al nuovo bando di assegnazione dei locali comunali alle realtà del terzo settore. Un contributo dal Comune lo abbiamo avuto, ma non è facile».

Lo sguardo al futuro

Con la zona bianca e con la vaccinazione di quasi tutti i volontari, sono numerosi gli appuntamenti, compresa la richiesta di servizi, che attendono il Sea di San Mauro e il suo consiglio direttivo, confermati il 22 giugno scorso.
«In quella data abbiamo approvato il bilancio 2020 e confermato le cariche sociali. Unico cambiamento, la sostituzione di un membro del direttivo che ha dato le dimissioni», afferma la Mazzucco, confermata presidente al suo quinto mandato (di cui 13 anni da presidente, uno in più per la mancata convocazione dell’assemblea del 2020, e sei da vice presidente).
«Sono molto fiera del Consiglio direttivo, dello staff e dei volontari - commenta -. In segreteria c’è Vittoria, signora di 94 anni che nonostante l’età gestisce egregiamente, insieme a Piera, i servizi e il bilancio».
Pandemia permettendo, sono numerose le attività in programma per i prossimi mesi: quattro domeniche di animazione in sala Antonetto (8-29 agosto e 5-19 settembre), una gita, e la tradizionale festa di Natale dagli alpini.