Il caso

Saluto romano e raduno dei camerati: bufera sul candidato della Lega di Settimo

Il Pd all'attacco: "Non si dica che non si sapeva"; mentre Maugeri, segretario cittadino del Carroccio, fa sapere di aver preso immediati provvedimenti

Pubblicato:
Aggiornato:

Si chiama Franco Masciandaro, sui social Frank Mascia. Quel nome che 14 settimesi alle elezioni dello scorso 8 e 9 giugno, che lo vedevano nella lista della Lega a sostegno del candidato sindaco Manolo Maugeri, hanno scritto sulla scheda elettorale. Nelle scorse ore intorno a lui si è alzato un vero polverone mediatico.

Mascia con il candidato sindaco Manolo Maugeri durante la campagna elettorale

Bufera sul candidato della Lega di Settimo

Sotto la lente sono finiti alcuni contenuti pubblicati sui suoi vari canali social, contenuti che senza possibilità di fraintendimenti inneggiano all'estrema destra e che si sono fatti particolarmente chiari ed espliciti dopo la débâcle subìta alle urne.

Masciandaro, commerciante ortofrutticolo, pugile e istruttore, è molto presente sui canali social. Ed è proprio lì che ha commentato in questi termini il risultato elettorale:

È stata una bellissima esperienza affacciarmi al mondo della politica comunale, sono molto entusiasta di aver portato al mio partito ben 14 voti, già... non avrei mai creduto così tanti... Ora lavorerò per i prossimi 5 anni per diventare IMPERATORE DI SETTIMO e dico "IMPERATORE" . Lavorerò con grinta e determinazione seguendo la mia ideologia, REGOLE, RISPETTO, DISCIPLINA, VALORI, In ultimo, PORTARE IN ALTO LA BANDIERA🇮🇹🦅, valorizzando il commercio locale, valorizzando i nostri giovani attraverso lo sport, mi batterò per dimezzare gli stipendi ai parlamentari e destinare i soldi ai bisognosi, mi batterò per incaricare dei rappresentanti di quartiere affinché abbiano la possibilità "tutti", di esporre i problemi della città, tutti abbiamo il diritto di parola, farò comizi nelle piazze per capire quali sono le lacune della città... mi batterò per fare assegnare le case popolari alle famiglie ITALIANE e ditemi quello che volete, prima veniamo noi, poi chi cazzo volete voi... E FRA 5 ANNI... "CHE LA DX SIA CON VOI"
MAI UN PASSO INDIETRO...

Mascia ha poi realizzato un video in cui dichiara: "Ora che sono finite le elezioni possiamo dirlo: Viva l'estrema destra, ci siamo rotti le scatole di sto buonismo" e rimarca come l'estrema destra abbia "vinto in tutta Europa".

A creare ancor più clamore, è stato poi un video pubblicato su TikTok un cui si vede il pugile settimese fare il saluto romano affermando: Il saluto romano lo facciamo e della legge Scelba ce ne freghiamo", riferendosi alla legge del 1952 che introdusse il reato di apologia del fascismo.

Il candidato leghista inoltre avrebbe annunciato la preparazione di un’adunata fascista a Settimo per il 13 settembre. Contenuti che hanno attirato l'attenzione anche di numerose testate nazionali, in primis Repubblica, oltre che locali.

Le reazioni di Pd e Maugeri

Non si è fatta attendere la reazione del Partito Democratico Settimese, che tramite una nota ufficiale ha fatto sapere:

Siamo sorpresi e preoccupati dalle notizie di cronaca lette su quotidiani nazionali in merito ad esponenti dell’ultra destra candidati nelle file della Lega Salvini di Settimo solo pochi giorni fa. Sorpresi soprattutto dalle dichiarazioni del segretario e candidato sindaco Maugeri che quelle liste ha validato pur sapendo che alcuni esponenti erano distintamente schierati su posizioni anticostituzionali. Riteniamo che non serva far cancellare i contenuti video con contenuti e slogan del ventennio fascista (come descrive Repubblica) solo per pulire il lato oscuro della sua lista. Gli slogan del ventennio non sono nostri ma dei suoi candidati: non serve nemmeno dire che non sapeva altrimenti non avrebbe candidato questi soggetti. Queste cose non appartengono al passato, come viene ripetuto oramai costantemente da chi non riesce a definirsi antifascista.

Quindi il Pd cittadino incalza:

Quale Lega dovremo aspettarci in Consiglio Comunale? Quella nata da Umberto Bossi in cui ci dividevano i temi di autonomia differenziata, per citarne uno, ma sempre convintamente nel solco dell’antifascismo costituzionale o quella che si ispira al novello principe Borghese Vannacci che inneggia, questo si, dopo 80 anni a simboli di un drammatico e violento passato come la Decima Mas che nessuno di noi vuole ricordare? Come al solito la destra continua a giocare sull’ambiguità. Da una parte si dichiara antifascista, dall’altra continua a strizzare l’occhio a questi personaggi.

Ha preso le distanze dal suo stesso candidato consigliere il candidato sindaco della Lega Manolo Maugeri:

"Come Segretario cittadino della Lega Settimo Torinese - ha comunicato nella serata di ieri, lunedì 17 giugno - prendo le distanze da un video che sta circolando su social e giornali in cui viene mostrato il saluto romano. Da noi non c'é spazio per atteggiamenti estremisti o riconducibili al fascismo, dai quali siamo profondamente distanti. Ho preso immediatamente provvedimenti".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali