Attualità
Gassino

Riprendono i servizi scolastici, ma slittano al 2023 alcuni lavori

Dopo le polemiche anche su pre e post scuola

Riprendono i servizi scolastici,  ma slittano al 2023 alcuni lavori
Attualità 03 Settembre 2022 ore 09:47

Riprendono i servizi scolastici, ma slittano al 2023 alcuni lavori

Servizi scolastici

La ripresa dell’anno scolastico è ormai dietro l’angolo, e con esso ripartono i servizi accessori alla didattica. Soprattutto il pre e post scuola, anche alla materna Collodi, dove la prestazione era stata interrotta con lo scoppio della pandemia e mai riattivata. La questione era stata motivo di accese polemiche da parte dei genitori dell’intero asilo di via Regione Fiore. Nel giugno scorso, esasperate, le famiglie erano arrivate a minacciare di spostare in massa i bambini in altri plessi qualora non fosse stato riattivato il servizio. Un appello approdato sia sui social che sui giornali, il cui effetto è stato quello di smuovere finalmente le istituzioni.

Il punto dal Comune

«Pre e post scuola ripartiranno regolarmente anche all’asilo – rassicura l’assessora all’Istruzione Rosetta Tropea – così come la mensa. Ci eravamo presi questo impegno e lo abbiamo rispettato». Unico servizio non rinnovato è quello dello scuolabus, anch’esso fermo dall’inizio dell’emergenza sanitaria perché, sosteneva l’Amministrazione, rendeva impossibile il rispetto delle normative anti contagio. Anche adesso che la crisi pandemica è finita per certi versi in secondo piano, però, il trasporto scolastico non riprenderà. E questa volta, spiega Tropea, il motivo sono le scarse richieste pervenute e i rincari. «Abbiamo ricevuto appena una manciata di domande, numeri che non permettono l’attivazione del servizio a costi ragionevoli specie in tempi di rincari. Se prima della pandemia, infatti, lo scuolabus pesava 70 mila euro sui portafogli dei cittadini, adesso il costo sfiora i 90 mila euro. Non ce la sentiamo di far pagare a pochi utenti un tale prezzo» conclude l’assessora.

Edilizia scolastica: lavori rimandati al 2023

Intanto sono stati rimandati al prossimo anno i principali interventi di manutenzione previsti sui plessi del territorio, sempre a causa del rincaro dei materiali. Stiamo parlando in particolare del secondo lotto di lavori sulla media Elsa Savio, per l’adeguamento della struttura alle norme antisismiche, rinviato all’estate 2023. Piccole migliorie, invece, sono in atto sulle altre strutture scolastiche. Nel mese di agosto, per esempio, sono state condotte misurazioni fonometriche in due classi della Collodi, segnalate da insegnanti e genitori come troppo rumorose. «Sono state appurate in effetti delle anomalie, dovute al fatto che quando abbiamo adeguato alle norme antincendio la struttura abbiamo rimosso del materiale insonorizzante non a norma» chiarisce l’assessore di competenza, Andrea Morelli. Sono previsti, ma in data ancora incerta, interventi di ripristino.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter