Attualità
I numeri

Quasi 5mila visitatori nei primi mesi di apertura al Mu-Ch, il museo della chimica

A Settimo, ha aperto i battenti nel mese di giugno in via Leinì

Quasi 5mila visitatori nei primi mesi di apertura al Mu-Ch, il museo della chimica
Attualità Settimo, 09 Settembre 2022 ore 15:09

Quasi 5mila visitatori nei primi mesi di apertura al Mu-Ch, il museo della chimica.

Museo della Chimica

4533 biglietti di ingresso staccati solo negli ultimi due mesi, di cui un terzo per visitatori provenienti da fuori Regione, estero compreso. Sono i dati registrati dal Mu-ch, il Museo della Chimica inaugurato lo scorso giugno in via Leinì.

I dati

Positivo, dunque, il bilancio di questi primi mesi di attività che hanno totalizzato quasi 5000 ingressi, nonostante il periodo estivo non particolarmente propizio. Eppure, il Mu-ch è stato comunque capace di attrarre interesse, anche fuori le mura del Piemonte. Il 17% dei visitatori che hanno varcato la soglia del Museo - si legge nella nota di bilancio diffusa dal Comune –, infatti, proveniva dal nord-Italia, il 9% dall'estero e il 3% dal centro-sud.

L'analisi dei numeri

«Questi dati rappresentano per noi un elemento positivo – interviene Alessio Scaboro, direttore scientifico del Mu-Ch –. Siamo solo all'inizio, ma i numeri sembrano indicare che il Mu-Ch è in grado di attrarre persone da lontano, e questo è un bel segnale che evidenzia la sua peculiarità». «Dati incoraggianti che ci spingono a lavorare per migliorare ancor di più l'offerta che Settimo propone a chi viene in visita», aggiunge la sindaca, Elena Piastra, individuando nell'ex palazzina della Siva un polo di attrazione per tutta la città. «Sappiamo che non è semplice, ma vorremmo intercettare le persone che vengono per il Mu-Ch e invitarle a frequentare i nostri locali, a fare acquisti nei nostri negozi. C'è molto lavoro da fare, ma crediamo ne valga la pena. Sarà importantissimo collaborare con aziende ed esercenti, e far passare il messaggio che il Mu-ch può essere un'opportunità importante a sostegno del nostro commercio e non solo», ha commentato la prima cittadina. Buona la prima, dunque, per il Museo della Chimica, che si appresta ad affrontare l'inizio del nuovo anno scolastico, un altro banco di prova importante. «Negli scorsi mesi, abbiamo lavorato molto con le scuole, per far conoscere la novità ad un territorio piuttosto vasto, che supera i confini regionali. Siamo convinti di poter migliorare ancora i numeri già positivi di questi primi mesi di rodaggio», ha concluso Scaboro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter