Settimo

Prorogate di un anno le scadenze per alcuni impianti sportivi comunali

L'assessore Volpatto: «Ci siamo semplicemente rifatti a una norma dello Stato che prevede questo genere di interventi per quelle associazioni e società sportive che abbiano subito i contraccolpi causati dall'emergenza Covid-19».

Prorogate di un anno le scadenze  per alcuni impianti sportivi comunali
Attualità Settimo, 14 Agosto 2021 ore 08:05

Prorogate di un anno le scadenze per alcuni impianti sportivi comunali.

Impianti sportivi comunali

Un anno di proroga alle concessioni in scadenza per sette società e associazioni sportive della Città di Settimo. E' la decisione dell'Amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, ha deciso di rimandare di 12 mesi la scadenza dei rapporti di concessione degli spazi comunali.

La proroga

A poter usufruire della proroga saranno, in particolare, il Baseball Club Settimo per la gestione dell'impianto sportivo di via Torino, la Star Five Srl per quanto riguarda l'impianto di via Rosa Luxemburg, la Asd Sea Basket per la gestione delle palestre scolastiche, la Lilliput Pallavolo per la gestione del palazzetto dello sport di via San Benigno, la Asd Borgonuovo Us per l'impianto sportivo di calcio a 5 in via Galileo Ferraris, la Asd Pro Settimo Eureka per gli impianti destinati al calcio in via Torino e via Cascina Nuova e la Asd Compagnia Arcieri Varian per il campo di tiro di via De Francisco.

Le motivazioni

E' quindi Daniele Volpatto, assessore allo sport, a spiegare la ratio della decisione del Comune. «Ci siamo semplicemente rifatti a una norma dello Stato che prevede questo genere di interventi per quelle associazioni e società sportive che abbiano subito i contraccolpi causati dall'emergenza Covid-19». «In questo modo - continua Volpatto - permettiamo alle società e alle associazioni del territorio di poter continuare a lavorare. Parliamoci chiaro, lo sport si fa soltanto se ci sono degli impianti a disposizione. L'obiettivo della nostra Amministrazione è quello di garantire l'attività sportiva, soprattutto in impianti che siano fruibili in modo positivo e che siano a norma». Del resto, alcuni interventi messi in campo dal Comune nel corso degli ultimi mesi ne sono l'esempio. «Come vale per i lavori di ristrutturazione e di messa in sicurezza del Pala San Benigno. Abbiamo ancora alcuni impianti che risultano essere obsoleti o, in qualche modo, non più adatti a un certo tipo di attività: soprattutto adesso che la situazione sanitaria impone una serie di nuove cautele». Per questo, aggiunge Volpatto «Il nostro lavoro non si fermerà e, anzi, l'obiettivo è quello di arrivare a fine legislatura con la maggior parte degli impianti a norma, allargando così gli spazi dedicati allo svolgimento dell'attività sportiva». Ma gli interventi strutturali non sono gli unici che l'Amministrazione vuole portare avanti. «Stiamo lavorando - conferma l'assessore - in sinergia anche con l'assessorato alla scuola. Vogliamo riportare lo sport nelle scuole per permettere ai ragazzi di fare attività fisica e di non perdere mai di vista salute e benessere, e in questo senso sarà di fondamentale importanza la collaborazione degli istituti scolastici».
«E' ovvio che questo periodo sia complicato per tutti, a maggior ragione per tutte quelle società che hanno registrato un drastico calo di iscritti. Quello che chiediamo alle società e alle associazioni sportive del territorio è di continuare a collaborare tra loro e con la nostra Amministrazione per provare a trovare una soluzione comune, impegnandosi tutti insieme per il raggiungimento dell'obiettivo di garantire la fruizione degli spazi a tutti».
«A me personalmente - conclude Volpatto - non interessa se una società sportiva decida di ripartire da una categoria diversa: l'importante è non abbassare mai l'attenzione dal mondo dello sport. Dobbiamo creare le occasioni per costruire qualcosa di nuovo e che costituisca un vero e proprio sfondo a un miglioramento della fruizione degli impianti sportivi su tutto il nostro territorio cittadino».