Menu
Cerca
Migliora la situazione

Piemonte, l'incidenza dei casi è scesa a 65,3. Sempre più vicina la zona bianca (la soglia da raggiungere è 50 caso ogni 100mila abitanti nei 7 giorni)

Cirio: "Il Piemonte sta guarendo. Grazie ai vaccini e grazie all’impegno e alla prudenza dei piemontesi. Avanti così".

Piemonte, l'incidenza dei casi è scesa a 65,3. Sempre più vicina la zona bianca (la soglia da raggiungere è 50 caso ogni 100mila abitanti nei 7 giorni)
Attualità 22 Maggio 2021 ore 13:01

Piemonte, l'incidenza dei casi è scesa a 65,3. Sempre più vicina la zona bianca (la soglia da raggiungere è 50 caso ogni 100mila abitanti nei 7 giorni)

Zona bianca

Il dato dell'incidenza dei contagi avvicina sempre di più il Piemonte alla zona bianca. L'ultimo aggiornamento indica per la nostra Regione, 65,3.

La situazione

Per raggiungere la zona bianca è necessario avere un'incidenza all'interno dei 50 casi ogni 100mila abitanti nei 7 giorni. Dunque, l'ultimo aggiornamento, che è stato resi noto dallo stesso presidente Alberto Cirio con un post sulla sua pagine Facebook ufficiale, avvicinerebbe ancora di più la nostra Regione a questo parametro.

Resta solo da attendere per vedere quando il Piemonte arriverà alla soglia dei 50 casi. L'ipotesi è che ciò possa avvenire con l'inizio della stagione estiva.

Ecco il commento di Cirio:

"L’incidenza del Piemonte (che segnala il numero di positivi ogni 100.000 abitanti) è scesa a 65,3. Cominciamo ad avvicinarci al valore di 50 che, una volta consolidato, ci permetterà finalmente di passare in zona bianca. Anche l’Rt cala a quota 0.79 e la pressione ospedaliera continua ad allontanarsi dalla soglia di allerta. Il Piemonte sta guarendo. Grazie ai vaccini e grazie all’impegno e alla prudenza dei piemontesi. Avanti così".

Dati in costante miglioramento

Da settimane i dati relativi all'emergenza Coronavirus in Piemonte sono in costante miglioramento. Oltre al calo dell'indice Rt, a certificare questa situazione è anche la diminuzione della pressione sulle strutture ospedaliere, con la drastica discesa del numero dei posti letto occupati