Attualità
Sociale

Lilt, Maria Carchia è la nuova presidente della delegazione di San Raffaele Cimena

La nuova presidente è pronta a lavorare con entusiasmo  per cercare di far conoscere sempre di più le importanti finalità dell’associazione.

Lilt, Maria Carchia è la nuova presidente  della delegazione di San Raffaele Cimena
Attualità 03 Settembre 2022 ore 10:15

Lilt, Maria Carchia è la nuova presidente della delegazione di San Raffaele Cimena.

Lilt

Domenica scorsa (28 agosto 2022) anche la Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i tumori, era in piazza a San Raffaele con un banchetto, in occasione della festa patronale.

Nuova presidente

Da qualche giorno proprio la sezione sanraffaelese ha una nuova presidente, Maria Carchia, subentrata a Clara Marta che ha rassegnato le dimissioni nelle settimane scorse.

Gli obiettivi

La nuova presidente è pronta a lavorare con entusiasmo  per cercare di far conoscere sempre di più le importanti finalità dell’associazione. «Sono pensionata - racconta Maria Carchia - e da anni sono impegnata su più fronti nell’ambito del sociale perché far del bene per aiutare gli altri mi fa star bene. L’importante ruolo della Lilt è riconosciuto da parte di tutti. In questi anni la delegazione di San Raffaele ha lavorato bene, dunque l’intento sarà quello di proseguire lungo questa direzione. Lavoreremo come sempre in particolare su due aspetti: quello della prevenzione e quello della sensibilizzazione. L’intento, per le prossime settimane, sarà quello di provare ad organizzare delle visite di prevenzione, appunto, ma anche essere presenti alle manifestazioni principali che si svolgono qui, nei paesi della collina, proprio per far conoscere l’importante funzione della Lilt. Mi piacerebbe ampliare il bacino della nostra delegazione proprio a tutti i paesi della collina. A questo proposito posso già dire che domenica 11 settembre saremo anche a Gassino in occasione della festa patronale e della giornata dedicata alle associazioni».
Il bilancio del banchetto di domenica a San Raffaele è stato soddisfacente: «Diverse sono le persone che si sono avvicinate, abbiamo fatto anche delle tessere».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter