Attualità
A Baldissero

Le elezioni fanno "saltare" la Sagra dell'Uva

Un evento all'insegna della tradizione da sempre molto sentito in paese.

Le elezioni fanno "saltare" la Sagra dell'Uva
Attualità 02 Ottobre 2021 ore 10:14

Le elezioni fanno saltare la Sagra dell'Uva

Sagra dell'Uva

La Sagra dell’Uva e del vino Cari rappresenta certamente uno degli appuntamenti più sentiti, dal punto di vista della tradizione, per la comunità di Baldissero Torinese.
Appuntamento che, però, quest’anno non si svolgerà. Non per motivi legati al contenimento dell’emergenza Covid (con il rispetto delle norme introdotte dal Governo, infatti, ora è tornato possibile organizzare eventi), ma per la concomitanza con le elezioni comunali, previste la prossima settimana.

L'appuntamento

Ogni anno, infatti, la Sagra dell’Uva e del Vino Cari è l’evento che apre il mese di ottobre e, di fatto, la stagione autunnale. Avrebbe, dunque, dovuto svolgersi tra sabato 2 e domenica 3 ottobre. Sono però in programma, come detto, le elezioni per la nomina del nuovo sindaco e tutta l’attenzione in paese è fissata su questo importante evento, che designerà il primo cittadino del paese per i prossimi 5 anni.
L’appuntamento, dunque, sarà per l’edizione 2022, quando la Sagra tornerà ad essere calendarizzata normalmente.

La tradizione

Per i paesi della nostra collina, che hanno da sempre una storia molto legata alla tradizione agricola, le sagre locali rappresentano dei momenti molto importanti. E lo stesso vale proprio per la Sagra dell’uva e del Vino Cari a Baldissero, che coinvolge per un intero fine settimana sempre tutta la comunità. Uno degli obiettivi è quello di continuare a portare avanti quelli che sono i momenti alla base della storia locale. Intento, questo, che nel corso degli anni è sempre riuscito, da questo punto di vista. Sono sempre diversi e abbastanza numerosi, infatti, i giovani che prendono parte alla Sagra con diverse vesti.
Non resta, quindi, che attendere il prossimo anno, con la speranza che anche dal punto di vista dell’emergenza sanitaria, la situazione torni ad essere caratterizzata dalla massima tranquillità.