Attualità
Settimo Torinese

La strada che porta al Pala200 diventa Via Di Gioia: «E’ il modo migliore per poter ricordare Maurizio»

"Era un grande sportivo locale, una persona incredibile che incarnava e rappresentava tutti i valori dello sport"

La strada che porta al Pala200 diventa Via Di Gioia:  «E’ il modo migliore per poter   ricordare Maurizio»
Attualità Settimo, 02 Luglio 2022 ore 07:25

La strada che porta al Pala200 diventa Via Di Gioia: «E’ il modo migliore per poter ricordare Maurizio».

Via Di Gioia

Una via per Maurizio Di Gioia. La stessa che conduce al Pala200, il diamantino sportivo cittadino inaugurato solo pochi mesi fa.

L'intitolazione

L'intitolazione è avvenuta alla presenza di Amministrazione, parenti e amici di Di Gioia che hanno ricordato la giovane promessa sportiva uccisa dall'ex compagno della mamma, nell'androne di casa, nel giugno del 2011.

Il ricordo

«Questo vuole essere un giorno di festa», ha dichiarato l'assessore Luca Rivoira, spiegando come la via sia dedicata «ad un grande sportivo locale, una persona incredibile che incarnava e rappresentava tutti i valori dello sport». «Nel suo ultimo atto d'amore, Maurizio ha difeso la mamma e questo dimostra che era uno che, a differenza di tanti altri, non si voltava mai dall'altra parte», ha ricordato Rivoira, commentando la scelta simbolica compiuta dall'Amministrazione e dalla Commissione Toponomastica, ad undici anni dalla scomparsa di Di Gioia, in quello stesso punto che oggi ospita uno dei poli sportivi più all'avanguardia della cintura. «Questa ci sembrava la via più giusta da dedicare a Maurizio», ha incalzato la sindaca, Elena Piastra. Un luogo strategico che è destinato a crescere nel futuro e a svilupparsi ulteriormente. Via Di Gioia, infatti, presto, si congiungerà a via Raffaello Sanzio, completando un'area che dietro il Palazzetto sarà interessata da un'ampia attività di riforestazione in cui è previsto il raddoppio del parco Berlinguer, per dare ossigeno ad una delle arterie verdi del territorio. «Maurizio era un simbolo per tutta la nostra generazione e grazie a questa via verrà ricordato anche in futuro. Ci sarà infatti qualcuno che potrà dire di abitare in via Di Gioia», ha aggiunto Piastra, definendo l'intitolazione del segmento di strada a Di Gioia «l'abbraccio simbolico di tutta la città ad amici e parenti». Gli stessi amici e parenti che, con orgoglio ed emozione, hanno assistito al battesimo di una via in cui vivrà per sempre l'anima di un giovane ragazzo che era uno di noi e che la sua Settimo non ha mai dimenticato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter