Attualità
Settimo

La comunità ortodossa locale festeggia insieme e «benedice» il terreno della futura Chiesa

Nel pomeriggio di sabato scorso

La comunità ortodossa locale  festeggia insieme e «benedice»  il terreno della futura Chiesa
Attualità Settimo, 22 Dicembre 2022 ore 08:50

La comunità ortodossa locale festeggia insieme e «benedice» il terreno della futura Chiesa.

Comunità ortodossa

Un campo innevato che qualcuno ci ha messo poco ad accostare all’immagine di un «villaggio della Romania». Lo spazio tra via De Francisco e via Fratelli Cervi ha fatto da sfondo, sabato scorso, 17 settembre 2022, alla celebrazione della Santa Messa della Comunità ortodossa di Settimo all’aria aperta, ma in un luogo particolarmente simbolico.

La nuova chiesa

Perché è proprio lì, su quel campo, che nei prossimi mesi prenderanno il via ai lavori per la costruzione della Chiesa ortodossa che unirà le comunità di Settimo, San Mauro e dei comuni limitrofi. Un’avventura iniziata lo scorso anno e perfezionata con un atto notarile, dopo anche la votazione di una delibera di Consiglio dal parlamentino settimese, e che sempre di più si appresta a concretizzarsi. Lo sanno bene le decine di fedeli che si sono date appuntamento sabato pomeriggio per questa messa di «benedezione» dell’area sulla quale presto prenderà forma il cantiere. Un progetto, quello realizzato dallo studio Forgia di San Mauro, che prevede la realizzazione di una Chiesa, con annessa casa parrocchiale, per un totale di 3500 metri quadrati, cui vanno ad aggiungersi circa 1500 metri quadrati di area attrezzata esterna che saranno accessibili a tutta la cittadinanza. Grande l’emozione dei fedeli e di Padre Paul Porcescu, guida della comunità ortodossa romena settimese. Emozione che lo stesso Padre Paul non ha nascosto né di fronte ai fedeli presenti né di fronte alle tantissime autorità civili, in prima fila le sindache di Settimo e San Mauro, Elena Piastra e Giulia Guazzora.

Il progetto

«Quello che sta succedendo oggi e quello che succederà è un grande progetto che ogni comunità desidera. Per noi essere riusciti ad arrivare a questa possibilità è un gran segno di integrazione per la nostra comunità e per la nostra confessione. Questo grande passo è iniziato dalla volontà dei nostri fedeli. Dio lavora tramite le persone e abbiamo avuto la benedizione di incontrare la sindaca Elena Piastra, insieme a tanti collaboratori del comune, insieme a tante persone che hanno lavorato per questo progetto. Per noi questo sarà un punto di riferimento e non solo in termini spirituali», ha sottolineato Padre Paul.
«La Comunità ortodossa è a Settimo ormai da molti anni, è parte della nostra città e spero che questo tra qualche anno sia un luogo non solo bello ma anche luogo di incontro. Questo luogo porterà senz’altro un’ulteriore ricchezza per la città di Settimo», ha spiegato invece Elena Piastra. Diversi i rappresentanti della Giunta e del Consiglio settimesi, tra cui anche la Presidente del Consiglio Carmen Vizzari. Tra gli ospiti della giornata, ancora, un emozionato e commosso Ioannis Kantzas, noto medico sanmaurese molto vicino alla comunità ortodossa.

Seguici sui nostri canali