Attualità
scuola

L’8 Marzo «curva» sempre di più verso lo sport

Settimo, nei prossimi giorni la presentazione ufficiale della nuova offerta formativa per il liceo di via Leini. Un risultato inseguito da tempo che si concretizza

L’8 Marzo «curva» sempre di più verso lo sport
Attualità Settimo, 07 Gennaio 2023 ore 08:41

L’8 Marzo «curva» sempre di più verso lo sport

8 Marzo

Il liceo scientifico di ordinamento sportivo e il liceo delle scienze applicate sportivo. Sono queste le new entry che, a partire dal prossimo anno accademico, approderanno all'8 Marzo, ampliando, così, l'offerta formativa dell'istituto che, al momento, conta già il percorso di carattere tecnico economico, il liceo scientifico di ordinamento, quello con opzione di scienze applicate e infine il liceo delle scienze umane.

I progetti

I due indirizzi a curvatura sportiva nascono, da un lato, dall'esigenza di rinnovare l'attenzione costante nei confronti degli studenti impegnati in attività sportive di vario genere, già inseriti nel progetto Studenti Atleti, e in secondo luogo offrono l'opportunità di sfruttare a pieno la presenza delle tre palestre e delle strutture sportive esterne, consolidando il rapporto tra scuola, federazioni e società sportive presenti sul territorio, in sinergia con l’Amministrazione comunale. La nuova proposta, che le famiglie avranno la possibilità di selezionare nel modulo delle iscrizioni a partire da lunedì 9 gennaio, verrà presentata ufficialmente il prossimo 14 gennaio, alle 9 presso l'8 Marzo, in occasione dell'open day a cui parteciperanno anche le autorità cittadine. L’opzione della «curvatura» adottata dalla scuola non preclude naturalmente i contenuti didattici di carattere generale che, infatti, continueranno a rispettare il piano di studio ministeriale, ma permette di potenziare l'offerta formativa orientando e favorendo l'apprendimento di alcune competenze che sono specifiche del settore sportivo.

Il programma del liceo a curvatura sportivo

Nel dettaglio, per i due nuovi indirizzi è previsto l'inserimento, sui cinque anni, del corso di Diritto ed economia dello sport che, nel caso del liceo scientifico d'ordinamento sportivo, subentrerà al posto di un'ora di latino mentre, in quello di scienze applicate sportivo, compenserà la riduzione di un'ora settimanale di scienze naturali. Rimane comune ad entrambi gli indirizzi, invece, la curvatura nei programmi delle singole discipline su tematiche afferenti il mondo dello sport; la possibilità di utilizzare gli impianti sportivi presenti sul territorio, grazie alla stipula di convenzioni con le federazioni e le società settimesi; la partecipazione ad eventi sportivi rilevanti e l'organizzazione, durante l'anno scolastico, di specifici moduli che prevedono, ad esempio, lo svolgimento di attività all'aperto (trekking, equitazione, corsa podistica), la sperimentazione, nel «modulo bianco», di discipline tipiche di montagna come lo sci, la prova di attività di combattimento nel «modulo marziale», quella di sport acquatici nel «modulo azzurro» e un approccio specifico – nel «modulo sport e disabilità» - ad iniziative orientate per i ragazzi diversamente abili. Un piano studiato ad hoc, dunque, che assegna un ruolo di leadership allo sport, alla pari di altri indirizzi e materie, e permette di curvare la proposta didattica rispondendo ad un'importante e annosa richiesta di tanti giovani che, attraverso la scuola, si avvicinano all'offerta sportiva di tutto il territorio.

Seguici sui nostri canali