Iniziativa solidale

I libri donati dai settimesi consegnati alla biblioteca alluvionata di Faenza

Consegnati circa 200 volumi, anche grazie al contributo prezioso del Lions

I libri donati dai settimesi consegnati alla biblioteca alluvionata di Faenza
Pubblicato:

L'assessore all'ambiente Alessandro Raso, insieme al consigliere comunale Luigi Lo Russo e al presidente di SETA spa Massimo Bergamini lo scorso 24 novembre 2023 si sono recati a Faenza a consegnare alla direttrice della Biblioteca Comunale Manfrediana di Faenza i libri donati dai settimesi dopo l'alluvione dello scorso maggio.

L'iniziativa e i suoi protagonisti

L'iniziativa solidale è nata dalla collaborazione di Fondazione ECM e Biblioteca Archimede che, dopo la drammatica inondazione della scorsa primavera, hanno deciso di dare un aiuto alla Biblioteca Manfrediana. Qui erano andati distrutti migliaia di libri, in particolare titoli per ragazzi. Biblioteca Archimede aveva quindi avviato una campagna solidale in collaborazione con le due librerie di Settimo, Alicante e Mondadori Book Store. Ai librai era stato comunicato l'elenco dei titoli richiesti dalla Biblioteca Manfrediana e chi era intenzionato a dare il suo contributo ha potuto acquistarli.

I libri, circa 200, molti dei quali donati da Lions club di Settimo, sono stati poi raccolti e oggi sono stati portati a Faenza. Coinvolta nel progetto anche Seta, che già con il progetto “Give book a chance” punta a promuovere la cultura dando una seconda vita ai libri usati. La società ha messo a disposizione un proprio mezzo per trasportare i libri da Settimo alla Romagna.

«Ringrazio i settimesi per la generosità che dimostrano in ogni occasione e in particolare i Lions per il loro fondamentale contributo – ha detto l'assessore Raso – Questa iniziativa lega le nostre comunità e lo fa a partire dalla cultura, uno strumento fortissimo di coesione sociale. Credo che ai settimesi, soprattutto i più piccoli che frequentano Archimede, possa fare molto piacere sapere che i loro coetanei di Faenza possono nuovamente leggere i loro libri preferiti grazie anche al contributo della nostra Città».

Seguici sui nostri canali