Attualità
San Mauro Torinese

Giostre «a metà» tra le piazze Mochino e Europa per l’attesa festa delle fragole

Un tema al centro dell'attenzione in questo periodo

Giostre «a metà» tra le piazze Mochino  e  Europa per l’attesa  festa delle fragole
Attualità 17 Aprile 2022 ore 17:54

Giostre «a metà» tra le piazze Mochino e Europa per l’attesa festa delle fragole

Festa delle fragole

Durante la Festa delle Fragole le giostre stazioneranno per metà in piazza Mochino e per metà in piazza Europa. Si è deciso dopo un’accesa riunione tra i rappresentanti di categoria degli spettacoli viaggianti, l’Amministrazione e le Forze dell’Ordine locali, tenutasi all'inizio del mese.

Il tema giostre

L’incontro, durante il quale si è arrivati a toni anche piuttosto accesi, ha portato alla fine ad un compromesso tra i giostrai e la Giunta, intenzionata inizialmente ad allontanare da piazza Mochino le attrazioni per andare incontro a quella ventina di residenti che ne hanno chiesto lo spostamento. La riunione, tuttavia, non ha ancora definito quale sarà la futura ubicazione e permanenza degli spettacoli viaggianti per i prossimi anni. «Di definitivo ancora non c’è nulla e si terrà probabilmente un ulteriore incontro in merito» spiega la sindaca Giulia Guazzora. «In realtà avevamo espresso la volontà di non avere proprio le giostre, almeno in occasione della Festa delle Fragole, per andare incontro alle richieste dei residenti di piazza Mochino. Poi ci si è accordati per una ridotta occupazione della piazza da parte delle giostre stesse, che stazioneranno per un periodo di 10 giorni tra il 27 maggio ed il 6 giugno».

Le altre manifestazioni

La Festa Bavarese invece non ci sarà. A dare l’ufficialità della notizia è sempre la prima cittadina. «Abbiamo cercato il più possibile una mediazione, per accontentare sia i residenti che gli organizzatori, ma non è trovato l’accordo» spiega. Durante questa manifestazione, però, si teneva anche l’annuale concerto in memoria di Dario Ghidini, la cui scomparsa nel 2009 aveva scosso molto la comunità. L’evento in suo ricordo era sempre molto partecipato, al punto da segnare ogni anno il sold out, e da piazza Mochino ci si chiede che fine farà dunque questa tradizione. Un punto interrogativo rimane anche sullo Street Food, che tanto i commercianti del centro quanto quelli di via Roma sarebbe intenzionati a sostituire, per quest’anno, con una fiera organizzata e allestita direttamente da loro. Un progetto, però, ancora in fase embrionale.
Insoddisfatti, per queste ragioni, sono i commercianti di piazza Mochino, che di sagre e attrazioni in quella zona prosperano. «Ci stanno togliendo tutto, ogni boccata di ossigeno per le nostre attività» intervengono gli esercenti, che stanno vagliando le iniziative da intraprendere per far ascoltare dal Palazzo Civico le proprie istanze.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter