Chiamata alle urne

Elezioni a Settimo: il giorno è arrivato, ecco tutti i dettagli

Non solo Regionali ed Europee: nella città della torre gli oltre 38.000 aventi diritto sono chiamati a scegliere la nuova amministrazione

Elezioni a Settimo: il giorno è arrivato, ecco tutti i dettagli
Pubblicato:
Aggiornato:

Il countdown è finito. La grande macchina elettorale è pronta ad «accendersi» alle 15 di oggi, sabato 8 giugno 2024, per garantire il regolare svolgimento delle elezioni.

Elezioni a Settimo: il giorno è arrivato

Oggi e domani la città di Settimo è chiamata alle urne per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale, oltre a votare per Regionali ed Europee. Scaduto il tempo di comizi e della caccia ai consensi per guadagnarsi uno scranno nel  Parlamentino locale: per i 255 aspiranti consiglieri è arrivato il momento della verità.

Dalla mezzanotte di venerdì 7 giugno è scattato il silenzio elettorale (una norma che vieta ogni forma di propaganda nelle ore antecedenti al voto, ndr). Dalle 15 di oggi, 8 giugno, invece, seggi aperti fino alle ore 23. La votazione proseguirà domenica 9 giugno dalle 7 alle 23.

Le sezioni

Sono 45 le sezioni totali in cui sarà possibile votare, dislocate in alcuni istituti scolastici del territorio. Si vota alla scuola Calvino, in viale Piave 21, alla Nicoli di corso Agnelli 13, alla Gramsci di via Allende 1, al centro diurno Allaninocosta del villaggio Olimpia, alla Matteotti in via Cascina Nuova 32 e infine alla scuola Gobetti di via Milano 4.

In ogni seggio è assegnato un presidente, mentre in totale gli scrutatori saranno 182.

La popolazione alle urne

Il corpo elettorale varia a seconda delle consultazioni elettorali. Su una popolazione di quasi 46.000 abitanti, per quanto riguarda le elezioni comunali, gli aventi diritti al voto sono 38.310 cittadini con una leggera prevalenza femminile. Infatti, scendendo nel dettaglio dei numeri, potranno votare 18.351 uomini e 19.959 donne. Chiamati alle urne 169 neo-maggiorenni che, compiuti 18 anni, avranno per la primissima volta la possibilità di inaugurare la loro scheda elettorale ed esercitare il diritto di voto.

La task force

Durante il weekend, per evitare disordini ai seggi, non mancherà un costante presidio del territorio da parte di forze dell’ordine e volontari di alcune associazioni del territorio. A tal proposito, dall’ufficio elettorale del Comune fanno sapere che, in ordine al personale impiegato, per quanto riguarda le forze dell’ordine ci saranno «due persone per ogni seggio (tra carabinieri, polizia di stato e guardia di finanza) e circa una ventina di colleghi della polizia municipale in servizio per garantire le scorte delle schede ed il collegamento con i seggi». Saranno presenti, inoltre, anche i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Servizio per i non deambulanti

Per garantire a tutti il diritto al voto, è stato istituito o il servizio di trasporto e accompagnamento ai seggi elettorali per i cittadini non deambulanti. Per richiederlo è necessario telefonare in Comune all’Ufficio Elettorale al numero 011/8028237 fino a domenica 9 giugno. Ogni dettaglio aggiuntivo è riportato sull’homepage ufficiale del Comune.

Lo spoglio

Sarà possibile seguire lo spoglio delle schede dalla sala Giovanni Ossola, sede del Consiglio comunale. Lo scrutinio dei voti per il Parlamento Europeo inizierà la sera di domenica 9 giugno subito dopo la conclusione delle operazioni di voto e l’accertamento del numero di votanti.

Lo scrutinio per le altre consultazioni avrà inizio, invece, alle ore 14 di lunedì 10 giugno dando la precedenza allo spoglio delle schede per le elezioni Regionali e a seguire quello delle comunali.

Ufficio elettorale aperto per il ritiro delle tessere

Si ricorda che per votare è indispensabile il documento di identità e il certificato elettorale. Chi avesse esaurito gli spazi sul certificato può richiedere il duplicato all'ufficio elettorale (piazza degli Alpini 1) negli orari di apertura al pubblico. Per i ritardatari servizi saranno aperti anche durante le operazioni di voto.

Si ricorda che per ricevere il nuovo certificato elettorale è obbligatorio esibire la precedente tessera (quella esaurita).

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali