A Settimo Torinese

Dieci anni senza Giovanni Ossola. Amici, colleghi e tanti compagni pronti a ricordarlo

Definito il programma delle iniziative

Dieci anni senza Giovanni Ossola. Amici, colleghi e tanti compagni pronti a ricordarlo
Attualità Settimo, 19 Giugno 2021 ore 12:20

Dieci anni senza Giovanni Ossola. Amici, colleghi e tanti compagni pronti a ricordarlo.

Giovanni Ossola

Sono passati ormai dieci anni dalla scomparsa di Giovanni Ossola, amato e compianto ex sindaco di Settimo. Forse il più importante «pioniere» o «precursore» di quella Settimo che nel corso dell’ultimo decennio è stata capace di rinnovarsi con quelle iniziative urbanistiche che, anno dopo anno, stanno sempre di più prendendo forma.

L'anniversario

Un anniversario importante che l’Amministrazione comunale, i colleghi ex consiglieri e assessori, i «compagni» di partito e più semplici amici e conoscenti, potranno celebrare nel corso di una importante due giorni che si terrà sul finire del mese. Saranno infatti due le giornate dedicate alla memoria dello storico sindaco della Città della Torre. Si parte il 26 giugno con l’apertura di una mostra fotografica allestita nel corridoio della sala consiliare con annesso taglio del nastro in programma alle 11. Il clou delle iniziative però è previsto per il giorno successivo, domenica 27. L’agenda della giornata di commemorazione prevede la deposizione di un omaggio floreale sulla tomba di famiglia al cimitero di via Milano alle 9, prima di spostarsi nel cuore del centro storico, ai piedi del Municipio di piazza della Libertà. E’ qui che è in programma una vera e propria tavola rotonda per commemorare e per riflettere sulla figura di Giovanni Ossola. Sarà ricordato come sindaco, amministratore, politico, uomo di partito e soprattutto amico, oltre che marito e padre. Un momento di incontro e di commemorazione che vedrà, a partire dalle 10,30, la partecipazione di una serie di personaggi che hanno scritto - proprio insieme a Giovanni Ossola - la storia della città della Torre.

La manifestazione

Ad aprire la manifestazione ci penseranno l’ex presidente del Consiglio comunale di Settimo Silverio Benedetto e Angelo Storgato, coordinatore quest’ultimo del «Comitato Amici di Giovanni Ossola». A seguire sarà lo storico Silvio Bertotto a tracciarne il profilo legato alle vicende della trasformazione del territorio. Prima di lasciare la parola agli amministratori. A intervenire saranno figure politiche e amministrative di tutto rispetto: nell’ordine gli ex sindaci Tommaso Cravero, Aldo Corgiat, Fabrizio Puppo che saranno sul palco insieme all’attuale sindaca Elena Piastra. Insieme a loro non mancheranno altri nomi noti della politica del nostro territorio. Tra questi compaiono quelli di Andrea Fluttero, ex sindaco di Chivasso e amico di Giovanni Ossola, Antonino Saitta, ex presidente della Provincia di Torino, Ennio Matassi (architetto e urbanista), Aldo Gervasio (ingegnere idraulico) ed Enrico Buemi, ex senatore del Partito Socialista Italiano. Con il moderatore Nino Battaglia, giornalista della Rai, avranno la possibilità di intervenire anche alcuni degli amici più stretti di Giovanni Ossola. A chiudere la mattinata di celebrazioni ci penserà la figlia Pamela Ossola.
E, anche se non c’è ancora una data precisa e definitiva, proprio in ricordo di Giovanni Ossola, si intitolerà una porzione del parco fluviale del Po. Una delle aree verdi che meglio hanno saputo interpretare la lungimiranza urbanistica e di «vivere la città» che Giovanni Ossola, negli anni in cui ha guidato la città di Settimo, ha cercato di trasmettere alla cittadinanza e a quelle che sono state le amministrazioni comunali che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni.