Conviviale

Con il Rotary alla scoperta dei benefici della Pet therapy

Se ne è parlato con la dottoressa Francesca Bisacco, direttore e socio fondatore dell’associazione Rubens di Torino

Con il Rotary alla scoperta dei benefici della Pet therapy
Pubblicato:

Una «conviviale» per parlare dei benefici della pet therapy. Questo è stato l’appuntamento organizzato dal Rotary, distretto 2031, nella serata di martedì 16 gennaio.

L'incontro

Un incontro certamente piacevole, durante il quale la dottoressa Francesca Bisacco, direttore e socio fondatore dell’associazione Rubens, che ha sede a Torino, proprio alle porte di San Mauro, ha presentato l’attività da loro svolta, soffermandosi in particolare sui risultati positivi ottenuti attraverso la pet therapy.

Un’attività, quella che viene portata avanti al Borgo Rubens, che tra gli animali coinvolge soprattutto il cavallo.

«La riabilitazione equestre - si legge proprio sul sito internet dell’associazione Rubens - fa parte degli interventi assistiti con gli animali ed è un approccio riabilitativo integrato che, coinvolgendo il cavallo come mediatore terapeutico, interviene globalmente sulla persona nell’area neuromotoria, cognitiva e psico-relazionale».

"Progetti rivolti a tutti" con l'associazione Rubens

Al termine della relazione della dottoressa Bisacco, caratterizzata anche dalla proiezione di fotografie, slides e brevi video, sono stati diversi gli interventi, proprio per cercare di entrare ancora di più nel merito di quelli che sono i vantaggi che può portare la pet - therapy, in particolare per le persone con problemi relazionali. «I nostri progetti che stiamo portando avanti - ha sottolineato la dottoressa Bisacco - non hanno età, nel senso che sono rivolti a tutti».

«Al centro di tutto - si legge ancora dal sito internet dell’associazione Rubens - c’è la persona, non la sua difficoltà, per cui per ogni persona viene creato un progetto individuale, basato sia sulla sua difficoltà o necessità, sia sulla propria capacità di relazionarsi con le persone, gli animali e l’ambiente circostante».

La serata si è aperta come di consueto con la procedura istituzionale e l’omaggio alle bandiere. Ad introdurre la relatrice di giornata ed il tema è stato il presidente del Distretto 2031 di Setti, Paolo Zola.

Il prossimo appuntamento organizzato dal Rotary è stato programmato per la serata di martedì 30 gennaio, sempre al ristorante da Sergio di via Brescia, quando il tema trattato sarà "L’editoria vista da vicino".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali