Attualità
Castiglione Torinese

Completati i sondaggi archeologici per il nuovo tratto della pista ciclabile

Andrà a completare l'esistente migliorando il collegamento con Gassino e San Raffaele Cimena

Completati i sondaggi archeologici per il nuovo tratto della pista ciclabile
Attualità 02 Maggio 2021 ore 16:24

Completati i sondaggi archeologici per il nuovo tratto della pista ciclabile

Pista ciclabile

Per qualche settimana il tratto di strada che collega il chiostro di Castiglione Torinese  con il cimitero della Piana è stato limitato al traffico per l’effettuazione di sondaci archeologici.

I lavori

Una procedura necessaria al fine di completare gli interventi finalizzati alla realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile, che l’Amministrazione intende realizzare.
«Poiché il nuovo tratto della pista ciclabile passerà comunque non distante dal cimitero, ci è stata richiesta questa procedura, che dunque abbiamo dovuto mettere in campo». Sono le puntualizzazioni del primo cittadino castiglionese Loris Lovera.
Il tratto di ciclabile che sarà realizzato andrà a completare quello già esistente. L’intenzione dell’Amministrazione è, come già fatto in passato da San Mauro, quella di andare a mettere anche in sicurezza una sponda del Canale. Un collegamento importante, quindi, che va ad aggiungersi alla pista ciclabile esistente lungo il tratto della Corona Verde, che collega attualmente Castiglione proprio con San Mauro.
L’ampliamento della pista ciclabile, nel tratto che collega la zona della Piana con l’area del chiostro permetterà dunque ai cittadini di poter raggiungere in assoluta sicurezza proprio il centro del paese, in un’ottica quindi di promozione della mobilità lenta, a piedi, e di riscoperta del territorio, che, tra le altre cose, è anche attraversato da un importante tratto della via Francigena.
Con il miglioramento della situazione legata alla pandemia la speranza è quella di veder tornare i pellegrini diretti verso Roma, transitare anche da Castiglione. Ma il potenziamento della ciclabile sarebbe assolutamente utile anche per ampliare il turismo di giornata, quello che in particolare nel fine settimana utilizza parte del tempo per uscire dalla città ed andare alla scoperta del territorio della collina.
Già attualmente con la bicicletta o a piedi è possibile raggiungere Castiglione in assoluta sicurezza.
Ora, l’auspicio è che in futuro, il coordinamento tra le Amministrazioni del territorio possa permettere quindi il miglioramento anche dei collegamenti tra Castiglione, Gassino e San Raffaele Cimena, con la prospettiva, dunque, di poter raggiungere anche il chivassese.
Dopo una chiusura di oltre un anno, la ripartenza anche nella nostra zona è fondamentale. Questa può certamente avvenire se si da alle persone, che vengono anche da fuori zona, di poter raggiungere la zona collinare con facilità e soprattutto in sicurezza.

La collina

Il territorio attorno a Castiglione, Gassino, San Raffaele, San Mauro e la collina offre sicuramente delle opportunità da cogliere.
Ci troviamo, infatti, a due passi da Torino e da Superga, ma anche dal punto di vista naturalistico e storico i nostri Comuni possono offrire diverse alternative, che devono essere però valorizzate. Spetta alle Amministrazioni comunali operare in tal senso. Qualcosa sembra effettivamente muoversi, tant’è che si sta iniziando a parlare anche di un’Atl della collina.
La speranza è che presto si passi dalle parole ai fatti. Ce n’è bisogno.