Attualità
L'annuncio

Cambio di parroci, Don Alessandro Martini «lascerà» San Raffaele, al suo posto è previsto l’arrivo di don Martino da Castiglione

Per l'avvicendamento non c'è ancora una data ma dovrebbe essere dopo le ferie

Cambio di parroci, Don Alessandro Martini «lascerà»  San Raffaele,  al suo posto è  previsto l’arrivo di don Martino da Castiglione
Attualità 03 Luglio 2021 ore 07:34

Cambio di parroci, Don Alessandro Martini «lascerà» San Raffaele, al suo posto è previsto l’arrivo di don Martino da Castiglione.

Cambio di parroci

Sono stati annunciati e ufficializzati nei giorni scorsi dalla Diocesi di Torino i «cambi» alla guida di diverse parrocchie, decisi dall’Arcivescovo Cesare Nosiglia. Scelte fatte dall’alto prelato torinese tenendo conto delle necessità di alcune parrocchie e delle richieste di alcuni parroci.

A San Raffaele Cimena

Anche il nostro territorio sarà interessato da alcune novità che riguardano in particolare l’asse che collega la zona del Canavese alla collina della nostra zona.
Lascerà infatti San Raffaele Cimena don Alessandro Martini, che ha ricevuto il nuovo incarico di parroco in solido moderatore presso la chiesa dei Santi Cosma e Damiano.
Andrà a prendere il posto di don Stefano Turi, che dalla parrocchia di Borgaro è stato destinato a quella di San Pellegrino Laziosi a Torino.
Il cambio vero e proprio alla guida delle parrocchie non sarà immediato. on c’è ancora una vera e propria data stabilita ma comunque è praticamente certo che le nuove destinazioni per i parroci avverranno dopo le ferie, a settembre.
Dunque, nelle prossime settimane don Alessandro potrà continuare a svolgere il suo operato molto importante presso la parrocchia di San Raffaele e quella di Castagneto Po, dove è contemporaneamente impegnato.
Un cambio a cui le comunità che in questi anni don Alessandro ha portato avanti dovranno abituarsi, ma che rientra comunque nella normalità e nelle possibilità da mettere in «conto» per un parroco, anche nell’ottica di poter portare avanti delle nuove esperienze e far crescere nuove comunità anche in uno spirito di amicizia, altruismo e fraternità condivisa da parte di tutti.
Don Alessandro a San Raffaele da una decina d’anni, era stato nominato al posto di don Francesco Raimondo, che aveva terminato la sua opera come prevosto della comunità collinare. Era stato lo stesso don Francesco ad accompagnarlo in parrocchia il giorno del suo arrivo a San Raffaele, dove era stato salutato da un gran numero di persone.
In questi anni don Alessandro Martini ha saputo costruire un rapporto davvero molto importante con tutta la comunità sanraffaelese, l’oratorio ed i ragazzi, in particolare quelli più giovani.
Sono state realizzate tante iniziative, che certamente continueranno ad essere portate avanti anche in futuro, dal nuovo parroco che è stato incaricato dall’Arcivescovo di Torino per prendere il suo posto dopo le ferie.
«Ringraziamo il don per tutto quello che ha fatto in questi anni per l’oratorio e la comunità - sottolinea il sindaco Ettore Mantelli-».

In arrivo don Martino Ferraris

La scelta di Monsignor Cesare Nosiglia è stata quella di affidare la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di San Raffaele e quella di Castagneto Po a don Martino Ferraris, che svolgerà il suo nuovo incarico assieme a quello suo attuale, a Castiglione Torinese. Una nomina, dunque, che va ad istituire una sorta di continuità per la guida delle comunità parrocchiali della collina.
Don Martino, attualmente impegnato con i Centri estivi di Castiglione, quindi, con il rientro dalle ferie dovrà programmare il suo nuovo impegno come prevosto, che lo vedrà girare su tre parrocchie.