Attualità
Iniziativa solidale

A San Mauro inaugurato il "muro della gentilezza": uno spazio di scambi solidali

«L’obiettivo adesso è quello di sponsorizzare l’iniziativa, sia attraverso i canali social, sia tramite le scuole. Così chiunque lo vorrà potra venire a portare qualcosa o a prendere ciò di cui ha bisogno, negli orari di apertura del calcello. Ma sempre rispettando il decoro dello spazio e la natura dell’iniziativa»

A San Mauro inaugurato il "muro della gentilezza": uno spazio di scambi solidali
Attualità 01 Gennaio 2022 ore 12:06

A San Mauro inaugurato il "muro della gentillezza": uno spazio di scambi solidali.

Muro della gentilezza

Cappotti, indumenti pesanti, una coperta, tanti libri per bambini e per ragazzi. Sono questi i primi oggetti appesi al «Muro della Gentilezza», allestito e inaugurato  presso la biblioteca Germana Bocca.

L'iniziativa

L’idea di una parete che raccogliesse beni di vario genere, donati in favore dei più bisognosi o semplicemente del prossimo, era stata ventilata dall’Amministrazione comunale nelle scorse settimane. Dopo aver vagliato diverse sedi la scelta è ricaduta sul cortile interno del centro culturale di via XXV Aprile, protetto da un cancello e riparato dalle intemperie, oltre che sorvegliato dall’occhio vigile degli impiegati della biblioteca. «Inaugurarlo proprio a ridosso del Natale ci è sembrato il momento perfetto, come gesto simbolico e di speranza», ha spiegato la sindaca Giulia Guazzora, presente insieme agli assessori Ugo Dallolio e Daisy Miatton, e alla vicesindaca Katia Venturi.

La solidarietà

«L’obiettivo adesso è quello di sponsorizzare l’iniziativa, sia attraverso i canali social, sia tramite le scuole. Così chiunque lo vorrà potra venire a portare qualcosa o a prendere ciò di cui ha bisogno, negli orari di apertura del calcello. Ma sempre rispettando il decoro dello spazio e la natura dell’iniziativa. Non vogliamo che da Muro della Gentilezza si traformi in uno “svuota case o cantine” e per questo una funzionaria della biblioteca è stata incaricata di monitorare la situazione. Se le donazioni saranno tante, comunque, abbiamo già previsto di espandere l’iniziativa sfruttando anche l’altra parete», spiega la sindaca.
L’iniziativa vede già coinvolti il Centro Giovani, che ha ideato il cartellone per sponsorizzare l’iniziativa, e le scuole dell’infanzia del territorio. Il Muro della Gentilezza ospita infatti alcune scatole decorate dalle materne per promuovere il book crossing. «Altra iniziativa di condivisione che abbiamo deciso di far partire dal muro della gentilezza, ma che probabilmente poi godrà di vita e spazi propri».