Il caso

Controlli per il rispetto delle norme anti-Covid, 4 verbali in pochi minuti in città

Gli agenti della Polizia Municipale di Settimo hanno avviato una serie di controlli a campione in quelle zone in cui è stata già operata una importante sensibilizzazione.

Controlli per il rispetto delle norme anti-Covid, 4 verbali in pochi minuti in città
Settimo, 22 Ottobre 2020 ore 19:37

Controlli per il rispetto delle norme anti-Covid, 4 verbali in pochi minuti in città. Soprattutto per il mancato utilizzo della mascherina di protezione.

Controlli per il rispetto delle norme anti-Covid

Sono ripresi, su tutto il territorio della città di Settimo, i controlli delle forze dell’ordine per verificare il rispetto delle norme anti-Covid previste a livello nazionale. Tra queste, ovviamente, c’è quella che prevede di indossare, o avere con sé, la mascherina di protezione.

Quattro verbali in pochi minuti

Gli agenti della Polizia Municipale di Settimo nel pomeriggio di oggi, giovedì 22 ottobre 2020, sono stati impegnati in alcuni servizi di controllo del territorio. E lo hanno fatto in particolar modo nel centro città. Luogo in cui, soprattutto negli ultimi giorni, anche alcuni gruppi di volontari delle associazioni settimesi hanno condotto una ulteriore opera di sensibilizzazione.
Quattro le persone che sono state “colpite” dai verbali dei civich nel corso dei controlli. Si tratta, secondo quanto si apprende, di tre minorenni (i verbali sono stati contestati a chi esercità la patria potestà) e un giovane maggiorenne da pochi mesi.

Gli accertamenti

Le sanzioni elevate, da 400 euro (se pagate entro 5 giorni viene applicato lo “sconto” del 30%), fanno seguito alle attività di controllo che gli agenti della Polizia Municipale stanno effettuando in questi giorni. Con controlli anche in borghese per individuare i trasgressori delle norme in vigore.

L’appello di Elena Piastra, soprattutto per i ragazzi

«Fino a ora è stato il tempo della sensibilizzazione e va bene, ma adesso è arrivato il momento dei controlli e delle sanzioni». La sindaca di Settimo Elena Piastra non usa mezzi termini. «In linea di massima i cittadini di Settimo rispettano le regole – spiega -, ma rileviamo il fatto che tanti giovani continuano a non indossare la mascherina e a creare assembramenti».
Del resto, proprio negli ultimi giorni, nonostante l’impennata dei contagi anche sul nostro territorio, non sono mancate le segnalazioni di situazioni critiche anche e soprattutto nel cuore del centro storico. «Stiamo procedendo con i controlli – continua la prima cittadina – e con le sanzioni. E anche se arriveranno ai genitori di questi ragazzi, prima o poi la capiranno».

Tanti giovani contagiati

Un allarme che arriva anche dopo i dati registrati sul territorio settimese. Dei tanti cittadini che attualmente risultano positivi, circa 30 hanno meno di vent’anni. Si tratta di ragazzi che vanno a scuola, considerato al momento un luogo sicuro dal momento che non si registrano contagi avvenuti tra compagni di classe. «E’ fuori dai cancelli – spiega ancora la sindaca – che le regole non vengono rispettate. Per questo è necessario intervenire il prima possibile per porre un freno a questa situazione». «Non credo che nessuno di noi pensi che ci si possa permettere di “chiudere tutto” come è avvenuto in primavera, per questo è importante che tutti rispettino al meglio le regole che sono in vigore». Ha dichiarato la sindaca di Settimo nei giorni scorsi che, nelle prossime ore, potrebbe ribadire il suo appello anche attraverso i social.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità