Regione Piemonte

Nuova ordinanza del Presidente Cirio: via libera a parchi tematici e di divertimento

Cosa si potrà fare a partire da oggi per soddisfare la nostra voglia di evasione, di divertimento o di gite fuoriporta.

Nuova ordinanza del Presidente Cirio: via libera a parchi tematici e di divertimento
30 Giugno 2020 ore 17:23

Nuova ordinanza del Presidente Cirio: a partire da oggi, martedì 30 giugno 2020, via libera a parchi divertimento, parchi acquatici, lunapark ma anche spettacoli viaggianti e gite con guida turistica o alpina.

Nuova ordinanza del Presidente Cirio

È stata emanata nella serata di lunedì 29 giugno 2020 una nuova ordinanza della Regione Piemonte che, nel rispetto delle linee guida previste a livello nazionale, autorizza la formazione in presenza in modo più esteso, non solo quindi nel caso dei laboratori o delle altre attività non eseguibili in smart working.

In particolare, tutte le attività di formazione (compresa la formazione teorica in aula), i servizi al lavoro e i servizi di orientamento alle scelte e alle professioni per adolescenti e giovani possono essere svolte in presenza, anche in gruppo.

Via libera ai parchi tematici e di divertimento

Ma soprattutto, sempre con decorrenza dal 30 giugno 2020, via libera anche ai parchi tematici e di divertimento secondo precise linee guida:

  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, facendo anche riferimento al senso di responsabilità del visitatore stesso.
  • Garantire, se possibile, un sistema di prenotazione, pagamento tickets e compilazione di modulistica preferibilmente on line al fine di evitare prevedibili assembramenti e, nel rispetto della privacy, mantenere se possibile un registro delle presenze per una durata di 14 giorni. Prevedere percorsi obbligati di accesso e uscita e, dove possibile, modificare i tornelli o sbarre di ingresso e uscita per permetterne l’apertura senza l’uso delle mani.
  • Potrà essere rilevata la temperatura corporea, soprattutto nei parchi dove è previsto l’afflusso contemporaneo di molte persone: vietato l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 °C.
  • Rendere disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli utenti e per il personale in più punti.
  • Riorganizzare gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale.
  • In considerazione del contesto, tutti i visitatori devono indossare la mascherina a protezione delle vie aeree (per i bambini valgono le norme generali); tale obbligo si applica anche agli operatori addetti alle attività a contatto con il pubblico (in base al tipo di mansione svolta, sarà cura del datore di lavoro dotare i lavoratori di specifici dispositivi di protezione individuale). Tale norma non si applica ai parchi acquatici.
  • Garantire la regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni e favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. Le attrezzature (es. lettini, sedie a sdraio, gonfiabili, audioguide etc.) vanno disinfettati ad ogni cambio di persona o nucleo familiare, e comunque ad ogni fine giornata.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità