Menu
Cerca

Come reagire alla crisi sanitaria e trovare un nuovo lavoro

Come reagire alla crisi sanitaria e trovare un nuovo lavoro
Idee & Consigli 25 Gennaio 2021 ore 12:24

L’attuale crisi sanitaria dovuta alla pandemia di Covid-19 ha avuto e sta continuando ad avere degli effetti devastanti a livello economico. Il nostro Paese sta affrontando un periodo senza precedenti ed i livelli di occupazione sono inevitabilmente calati: molte aziende sono state costrette e chiudere i battenti o lasciare a casa i dipendenti. In tantissimi hanno perso il lavoro e oggi si trovano in grandi difficoltà, anche perché riuscire a trovare un nuovo impiego è tutt’altro che semplice. 

Non è però il momento giusto per scoraggiarsi: adesso più che mai bisogna rimboccarsi le maniche e mettercela tutta per uscire da questo periodo di crisi. Trovare lavoro nel 2021 non è semplice, questo è vero, ma è altrettanto vero che non si tratta di un’impresa impossibile. Per avere maggiori chance occorre però reinventarsi e percorrere la giusta strada, evitando di fossilizzarsi su sentieri che ormai non sono più percorribili. Cambiare lavoro a 40 anni può sembrare per molti un’utopia, eppure non è mai troppo tardi per un nuovo impiego.

Trovare lavoro nel 2021: 3 consigli per reagire alla crisi

Indipendentemente dall’età e dall’esperienza che si ha alle spalle, trovare un nuovo lavoro nel 2021 può sembrare in un primo momento difficile ma non c’è nulla di impossibile. Quel che è certo è che occorre abbandonare le vecchie certezze ed aprirsi a nuove possibilità, anche se non si erano mai esplorate prima. Ecco 3 consigli per avere successo.

#1 Aprirsi a nuovi orizzonti professionali

Il problema di molti disoccupati, che hanno perso il lavoro nel 2020 e che fino ad ora non sono riusciti a trovare un nuovo impiego, è che non riescono ad abbandonare le vecchie abitudini e le proprie certezze. I tempi sono cambiati negli ultimi anni, sono nate figure professionali che prima non esistevano e bisogna essere aperti a questi nuovi orizzonti. Non si può sperare di trovare un lavoro identico a quello che si aveva prima, perché questo è un limite che preclude moltissime possibilità. 

#2 Smettere di cercare un’occupazione e tempo indeterminato

In molti non riescono a trovare un nuovo lavoro perché limitano la loro ricerca agli impieghi sicuri e scartano qualsiasi proposta che non preveda un contratto a tempo indeterminato. Questo è un limite tutto italiano, perché all’estero sono ben poche le persone che possono contare su tale sicurezza. Anche in questo caso, bisogna essere consapevoli che i tempi sono cambiati e che ormai sono sempre meno i contratti a tempo indeterminato. Bisogna dunque essere disposti ad una maggior mobilità, abbandonando le certezze di un tempo e aprendosi alle nuove opportunità di oggi.

#3 Iscriversi ad un corso di formazione professionale

Ormai non è più un segreto: è stato ampiamente dimostrato che seguire un corso di formazione professionale permette di avere maggiori opportunità di trovare lavoro in Italia. In molti settori infatti vengono richieste competenze specifiche, che è possibile apprendere grazie ad un corso formativo ad hoc. Non bisogna nemmeno temere di sprecare tempo utile, perché oggi grazie al metodo della formazione a distanza non è necessario seguire le lezioni in aula e si riescono a conciliare tutti i propri impegni.